“L’assessore Milani non ha aggredito nessuno. E’ stato vittima di un tentativo di violenza”

 

26/01/2018 – “L’assessore alla cultura, Marco Milani, non ha assolutamente aggredito un’operatrice disabile in servizio presso la mensa del Centro polifunzionale. Ero presente all’episodio, i fatti sono andati in modo completamente differente”. A parlare è l’assessore alla pubblica istruzione, Lucia Cordeschi, in risposta alle notizie apparse in queste ore sul web e sui social in merito ad una spiacevole vicenda accaduta durante una normale ispezione presso la struttura di via De Begnac.

“Insieme all’assessore al sindaco Grando ed all’assessore Milani – prosegue Cordeschi – stavamo effettuando delle verifiche all’interno Centro polifunzionale per accertare le problematiche di convivenza tra lo svolgimento degli spettacoli e l’utilizzo della struttura come sala mensa per i bambini della scuola. Dopo qualche minuto, mentre l’assessore Milani stava serenamente chiedendo spiegazioni ad alcuni operatori quando è stato strattonato da una donna che ha tentato più volte di colpirlo con un pugno. Provvidenziale l’intervento del direttore didattico, il professor Agresti, che ha bloccato il tentativo di aggressione. Ribadiamo in modo netto che l’assessore Milani non ha minimamente reagito, non c’è stata alcuna zuffa, è stato aggredito. Non vogliamo entrare nel merito delle polemiche, attendiamo con fiducia l’operato della magistratura, i carabinieri hanno già provveduto agli interrogatori delle persone presenti al fatto”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco Alessandro Grando. “Un messaggio deve essere chiaro – dice Grando – Ladispoli non è il far west dove regnano le intimidazioni e la violenza, nessuno si deve permettere di alzare le mani sugli amministratori comunali. Esprimiamo la solidarietà di tutta l’amministrazione comunale all’assessore Milani. Invitiamo la stampa a verificare bene le notizie prima di diffondere ricostruzioni distorte”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here