Ladispoli, Grando: “Importante passo in avanti dell’Asl Rm 4”

10/1/2018 – “Ringraziamo il direttore generale Quintavalle per aver avviato l’ennesimo servizio a favore degli utenti del nostro territorio. Siamo lieti che l’Azienda sanitaria locale Rm 4 sia sempre più vicina ai cittadini”. Con queste parole il sindaco Alessandro Grando ha divulgato la notizia che è on line, disponibile al link https://certificativaccinali.aslroma4.it/ , la nuova piattaforma della Asl Roma 4 che consentirà di scaricare il certificato vaccinale del bambino per l’iscrizione a scuola.

A seguito del tavolo informativo itinerante che la Direzione Aziendale aveva costituito a fine settembre per informare i cittadini su come muoversi al meglio dopo l’approvazione della legge 73 del 07 giugno 2017, la Asl Roma 4 aveva ritenuto opportuno investire in uno strumento utile ed efficace per evitare ai genitori e alle scuole l’incombenza di recarsi agli sportelli Asl, e soprattutto l’incertezza sul come muoversi al meglio. La nuova piattaforma si presenta con una grafica semplice e intuitiva, e dà la possibilità al genitore di registrarsi per avere un profilo personalizzato, protetto da password e di facile consultazione.  A seguito della registrazione il genitore dovrà compilare alcuni campi per richiedere il certificato vaccinale del proprio figlio. Sul documento, che ha valore legale, sarà presente anche lo stato attuale delle vaccinazioni, ovvero la posizione regolare o meno del bambino, se mancano alcune dosi o richiami da fare, in modo da avere tutto sotto controllo, in modo sicuro e di chiara comprensione. Tra settembre e ottobre i genitori avevano presentato una autocertificazione, ma la data di marzo in cui la legge prevede la consegna del certificato vaccinale valido è vicina, e la piattaforma tende la mano a tutti i genitori che si aspettano di fare lunghe code presso gli sportelli della Asl. Uno strumento utilissimo per tutti i genitori dei bambini e ragazzi fino a 16 anni di età residenti nel territorio della Asl Roma 4 che in questi mesi hanno dovuto confrontarsi con una novità che ha creato incertezze e disordini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here