Fiumicino, Paciocca (Cisl Fp): “Multe per 7mln di euro ma nessun investimento per il personale”

18/12/2017 – “Ciò che è occorso venerdì scorso è di una gravità assoluta. Revocare l’impegno assunto con un apposito Accordo, sottoscritto pochi giorni prima, da parte del Sindaco Montino ed utilizzare un parere, non vincolante, dei Revisori dei conti ci sembra una mancanza di serietà ed una una violazione delle corrette relazioni sindacali. Tenere una assemblea molto partecipata per parlare di argomenti come le progressioni di carriera di lavoratori fermi da dieci anni, stabilizzazioni del personale precario scolastico e assunzioni di agenti di polizia locale stagionali impone una condotta etica da parte dell’Amministrazione che non è stata minimamente rispettata”. Lo dichiara in una nota Raffaele Paciocca delegato Cisl Fp.

“Il parere dei Revisori, ancorché giuridicamente opinabile, – prosegue Paciocca – non può paralizzare 300 lavoratori che concorrono, sulla base di performance oggetto di valutazione, ad avere piccoli incrementi stipendiali su basi tabellari molto basse. Ci sembra di vedere una sperequazione impressionante tra i tempi e gli impegni di spesa sostenuti per istituire alte professionalità o posizioni organizzative e la lentezza burocratica, che sfiora l’inerzia, nel portare avanti processi di premialità per tutto il resto del personale che quotidianamente eroga servizi alla città. Come si può accettare che con 7 milioni di proventi da contravvenzioni l’Amministrazione abbia destinato 235 mila euro alla lotta al randagismo, 50/60 mila euro alle associazioni di volontariato, oltre 100 mila euro per la protezione civile, con continuità dal 2013, e non abbia riassunto i 20 agenti, a tempo determinato, nel periodo di dicembre e gennaio per fare fronte alle istanze di sicurezza che provengono dalla aeroporto o dai centri commerciali? Adiremo, con un esposto, la Corte dei Conti per verificare la regolarità di questa distribuzione delle risorse. Come si può rimanere inerti dinanzi ad un piano assunzionale dove si prevede la istituzione di un Funzionario, giuridicamente inquadrato in una categoria giuridica superiore, e vedere che il fabbisogno generale reca due unità numeriche per la polizia locale? Infine – prosegue Paciocca – la cosa più rilevante: tutte le amministrazioni, sulla scorta della Circolare del Ministro Madia, si stanno attivando per procedere alle stabilizzazioni ed il Comune di Fiumicino non tiene neanche in considerazione questo passaggio? Ci si viene ad obiettare che i Revisori hanno espresso delle riserve ma questa eccezione viene sollevata il 15 dicembre, quando la Contrattazione sul Fondo dei dipendenti di Fiumicino dovrebbe essere sottoscritta entro il 31 Dicembre .Questa amministrazione, con la complicità interpolata di Politica e Vertici gestionali, ha condotto alla chiusura definitiva di ogni processo concertativo ed alla unilateralità delle decisioni che ne scaturiranno: non esiteremo ad alzare il livello di vertenzialità – conclude – sino allo stato di agitazione, conciliazione obbligatoria del prefetto ed infine lo sciopero generale di tutto il personale dipendente. Grazie Sindaco, la ringraziamo per il regalo di Natale”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here