Sostituito tornello danneggiato da vandali stazione Ostia Antica

Meleo: “Secondo episodio in pochi giorni sulla linea ferroviaria urbana Roma-Lido. Sono gravi atti che colpiscono prima di tutto i cittadini”

13/11/2017 – “Stanotte è avvenuto un altro atto vandalico sulla linea ferroviaria urbana Roma-Lido. Il secondo in pochi giorni. Questa volta è stato preso di mira il tornello della stazione di Ostia Antica. Ancora una volta sono stati colpiti e danneggiati in prima persona i pendolari e i cittadini. Un episodio grave, un vero atto di inciviltà che non deve rimanere impunito”. Così l’assessore alla Città in Movimento di Roma Capitale, Linda Meleo. 

“A Ostia Antica abbiamo provveduto a ripristinare il tornello in mattinata e sono state incrementate le verifiche delle guardie giurate e degli operatori Atac. A Tor di Valle sono a lavoro per sostituire i vetri dei tornelli danneggiati e ieri l’azienda ha istituito un presidio fisso per eseguire controlli, ispezioni che rimarranno attive anche nei prossimi giorni. Chi si macchia di questi atti danneggia i lavoratori del trasporto pubblico e un’intera comunità”, spiega.

“Nelle stazione di Tor Di Valle e Ostia Antica i teppisti agiscono indisturbati e distruggono i tornelli. L’Assessore alla Città in Movimento di Roma Capitale Linda Meleo annuncia l’istituzione di presidi di controllo, ma già sappiamo che tra pochi giorni, quando calerà l’indignazione, tutto ritornerà allo stato attuale”. A dirlo sono Giovanni Zannola e Leonardo Di Matteo del Partito Democratico di Roma. “E purtroppo, anche la sorveglianza e le telecamere sicurezza rischiano di essere una falsa soluzione. Il vandalismo è frutto di ignoranza e mancato senso di appartenenza. Riteniamo che l’unica arma a disposizione per contrastare questi fenomeni sia la Cultura. Per questa ragione, assume ancora più importanza la proposta emersa nel corso dell’incontro pubblico che si è tenuto lo scorso 2 novembre presso il circolo PD di Ostia Antica, alla presenza dell’Assessore alla Mobilità della Regione Michele Civita: nell’ambito dell’ammodernamento generale della linea, la Roma-Lido può aspirare ad essere anche un luogo di cultura e di aggregazione, ricalcando un’ideale linea di continuità che va dalla Piramide Cestia agli Scavi archeologici. Le stazioni devono diventare degli importanti punti di ritrovo, di informazione e scambio culturale. Sollecitiamo la Regione e il Comune di Roma a indire un bando delle idee al fine di valorizzare le sale d’attesa e restituirle alla libera fruizione dei cittadini. Per far ripartire questo territorio è necessario sottrarre spazi all’abbandono e al degrado sociale.”

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here