Emergenza scuole X Municipio, Vocaturo (Pd): “Riaprire istituti abbandonati”

Infernetto senza liceo: la rabbia dei genitori in assemblea

4/10/2017 – Un’assemblea dei genitori “infuocata” quella andata in scena al liceo Democrito di Casal Palocco. L’aula magna dell’istituto ha fatto fatica a contenere la rabbia di circa 200 genitori inferociti per la situazione d’emergenza in cui versa la scuola. Quest’anno ci sono quasi 200 ragazzi in più rispetto alla capienza massima. Alunni costretti a “doppi turni” o “rotazioni” come definite dal liceo con orari massacranti (dalle 8 alle 15.10 per tre giorni a settimana). “Io sono arrivata il 1 settembre e ho trovato questa situazione – si è difesa la preside Angela Gadaleta, incalzata dai genitori – in 20 giorni ho provato a risolvere la situazione ma la proposta di utilizzare la caserma dismessa della Guardia di Finanza ci è stata rifiutata”. Di fronte alle domande pressanti dei genitori la preside ha affermato di essere vicina ad una soluzione. “Abbiamo individuato degli spazi idonei nella parrocchia San Tommaso all’Infernetto. Ora si tratta di reperire banchi e tutto l’occorrente. Credo ci vorranno circa 40 giorni per arrivare ad una soluzione”. I genitori hanno manifestato tutta la loro preoccupazione ma soprattutto hanno chiesto a gran voce quale classi saranno costrette ad “emigrare” alla San Tommaso. In molti temono che saranno gli alunni del primo anno a dover abbandonare il liceo. Più di un genitore ha chiesto invece un criterio di rotazione che riguardi tutte le classi, nessuno ecluso. “E’ una situazione insostenibile – ha affermato Alessandra Adorni, vice presidente del comitato dei genitori – i nostri figli non possono essere costretti a orari massacranti fino alle tre del pomeriggio”. “Ora la palla passa al vescovo che deve darci una risposta” spiega la preside del Democrito, che fissa in 40 giorni il termine per porre rimedio a questa situazione critica. “Una mia priorità assoluta sarà risolvere l’emergenza scuole nel X Municipio” dichiara Flavio Vocaturo, candidato consigliere del Partito Democratico. “La situazione dell’Infernetto è drammatica. E’ necessario individuare edifici scolastici inutilizzati e abbandonati, come quelli di via Catrani in zona Villaggio San Francesco, e rimetterli a disposizione degli studenti”. “Un mio impegno concreto sarà anche risolvere il problema della carenza delle maestre negli asili con un incremento notevole del personale. Ancora più importanti saranno gli interventi mirati per la manutenzione e l’igiene degli delle scuole che versano in condizioni critiche”. Poi lancia la sua proposta per l’alternanza scuola-lavoro. “Ho in mente di far svolgere ai ragazzi di licei ed istituti l’attività di alternanza scuola-lavoro nelle tante case di riposo per anziani presenti nel X Municipio e agli scavi di Ostia Antica”.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here