Buche e rifiuti al X Municipio, Vocaturo (Pd): “Degrado insopportabile”

16/10/2017 – “Buche, voragini, radici degli alberi e rifiuti in strada. La mappa del degrado urbano non risparmia nessuna zona del X Municipio. La situazione è di perenne emergenza e mette in serio pericolo la sicurezza dei cittadini. All’Infernetto le condizioni delle strade pubbliche, come viale di Castel Porziano, sono da Terzo Mondo. I residenti sono esasperati, ogni giorno alle prese con un percorso a ostacoli, alcune buche sono transennate e intralciano la circolazione. E’ necessario richiamare l’attenzione delle Istituzioni sulla condizione di degrado delle strade di tutto il X Municipio, l’emergenza è diventata insopportabile. Il Comune deve intervenire, a partire dalle situazioni più gravi, dove è in pericolo l’incolumità dei cittadini”. Lo dichiara Flavio Vocaturo, candidato consigliere al X Municipio per il Partito Democratico. “L’emergenza riguarda tante vie principali, basta percorrere via dei Pescatori o via di Acilia per rendersi conto che la sicurezza degli automobilisti è messa seriamente a repentaglio. Manto stradale in condizioni pietose anche in via di Malafede, via Egidio Garra e via Stefano Landi, con le voragini che diventano ancora più pericolose quando si riempiono d’acqua per la pioggia. Per la felicità dei carrozzieri i danni ai veicoli sono all’ordine del giorno, praticamente impossibile la circolazione su scooter e biciclette senza correre rischi per la propria incolumità. I residenti si sentono abbandonati e sono sempre più frequenti i rimedi “fai da te”. Come è successo a Centro Giano dove i residenti si sono organizzati per tappare le buche con detriti e calcinacci e acquistando asfalto a pronta presa a loro spese. Secondo il candidato del Partito Democratico “è indispensabile una vera e propria task force del Comune per risolvere definitivamente il problema. Bisogna intervenire con un progetto di manutenzione straordinaria delle strade, che superi la logica degli interventi episodici o emergenziali”. Un capitolo a parte merita la questione rifiuti. Turni di raccolta che saltano e spazzatura che rimane in strada per giorni, se non addirittura per settimane con i marciapiedi che si traformano in discariche a cielo aperto. “L’Ama – conclude Vocaturo – non è in grado di fronteggiare la situazione a causa della grave carenza di organico e della scarsità dei mezzi a disposizione. Soprattutto in alcune zone dell’entroterra del X Municipio si rischia un’emergenza igienico-sanitaria”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here