Viale dei Romagnoli, proseguono i lavori per la rimozione dei reperti archeologici

21/9/2017 – E’ iniziato mercoledì mattina, dopo qualche giorno di stop forzato a causa delle recenti piogge, il recupero dei manufatti portati alla luce durante le recenti operazioni di scavo nel cantiere in viale dei Romagnoli ad Ostia Antica.
“Il mezzo adibito a questo delicatissimo lavoro di recupero, – spiega Gaetano Di Staso dell’associazione Salviamo Ostia Antica -. si è messo al lavoro dalle prime ore del mattino, operando con tutte le precauzioni del caso, trattandosi di circa 15 blocchi di straordinaria importanza archeologica datati approssimativamente, ad un primo esame degli esperti, intorno al 210 a.c. reperti estremamente preziosi per la Sovrintendenza dei Beni Culturali e Ambientali, che ne prenderà possesso, per gli approfonditi studi del caso.
Essendo importante ed estremamente delicato il recupero dei reperti, al momento non ci si pronuncia sui tempi, – prosegue Di Staso – per poter riprendere i lavori ed iniziare l’opera di palificazione e cementificazione della struttura. Le ultime novità, potrebbero essere che, dopo la cementificazione della struttura portante, previo collaudo, si asfalti per ripristinare la circolazione veicolare in viale dei Romagnoli e tornare ad una celere normalità nel quartiere Saline, sconvolto da oltre tre mesi per una viabilità caotica e decisamente pericolosa, mentre nel frattempo, i lavori di cantiere potrebbero proseguire nell’area sottostante. A detta dei residenti, questa potrebbe essere una soluzione in un quadrante sotto scacco, anche per le problematiche della via Ostiense, ancora non risolte dopo oltre due anni, – conclude – considerando anche che il tutto, dovrà fare i conti con eventuali nuovi imprevisti e con le condizioni climatiche giornalmente instabili e a volte decisamente imprevedibili”.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here