Ostia, allagamenti e blackout in piazza Anco Marzio. Zannola (PD): “Il Comune non riesce a garantire nemmeno i servizi primari”

11/9/2017 – “Un banale temporale di fine stagione, con precipitazioni intense durate non più di tre ore, sta mettendo in seria difficoltà gli operatori dell’area pedonale di Ostia. I locali che ospitano alcune cabine Acea si sono allagati e gli impianti sono andati fuori uso”. Lo dichiara in una nota Giovanni Zannola, del Partito Democratico. “Come denunciato dai rappresentanti del Centro Commerciale Naturale, da ieri alle 18 una ventina di attività di piazza Anco Marzio sono senza corrente elettrica e molti ristoratori stanno buttando il contenuto delle dispense a causa dei refrigeratori spenti. Il personale non è messo nelle condizioni di lavorare e i clienti non possono acquistare beni e servizi. Inoltre, per lo stesso motivo, anche alcuni condomini della zona sono al buio ormai da 24 ore, senza che l’azienda sappia fornire indicazioni precise sui tempi di intervento. Nel 2017 è semplicemente inaccettabile che un normalissimo acquazzone metta in ginocchio l’intera città e che il Comune non riesca a garantire nemmeno i servizi primari per i cittadini. Ed è altrettanto inaccettabile che la Sindaca Raggi dia la colpa delle sue inadempienze ai cambiamenti climatici del pianeta. Se questa – conclude Zannola – è la ‘rivoluzione’ che il Movimento a 5 Stelle ha in mente per il X Municipio, siamo certi che i cittadini ne vorranno fare volentieri a meno!”

“E’ una vergogna che dopo un temporale, tutta l’area pedonale di piazza Anco Marzio, ad Ostia, risulta priva di corrente e al buio da più di venti ore“. Lo dichiara, in una nota, Mariacristina Masi, Coordinatore del X Municipio. I residenti ci hanno segnalato che più volte hanno provato a contattare l’Acea, che solo nel tardo pomeriggio è arrivata accertando che la cabina elettrica, da cui dipendono molte abitazioni private e attività commerciali, è allagata. Non è accettabile che per quasi un giorno intero, i residenti della zona, siano stati lasciati al buio. Per non parlare delle perdite economiche delle attività, bar, ristoranti che hanno dovuto buttare migliaia di euro di derrate alimentari. Oggi il nostro Capogruppo in Campidoglio, Davide Bordoni, ha firmato una lettera indirizzata ad Acea per richiedere un immediato intervento e il conseguente ripristino della corrente elettrica”.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here