Incidente sulla Roma-Civitavecchia, muore il brigadiere Salvatore D’Urso

14/9/2017 – Sono ancora da chiarire le cause del drammatico incidente in cui ha perso la vita Salvatore D’urso 50enne, Brigadiere Capo della Guardia di Finanza in servizio a Pratica di Mare.
Ieri notte, poco dopo l’una la Fiat Stilo su cui viaggiava il militare, in direzione di Civitavecchia si è schiantata contro un camion che la precedeva per cause ancora al vaglio della polizia stradale. D’Urso nell’impatto, avvenuto tra Cerveteri e Santa Marinella, è rimasto gravemente ferito e nonostante i rapidi soccorsi ha perso la vita ancor prima di raggiungere l’ospedale di Civitavecchia. Salvatore D’Urso era molto conosciuto a Cerveteri per il suo impegno con le squadre giovanili di calcio soprattutto con quella dell’oratorio San Michele.
Proseguono adesso le indagini con l’iscrizione di una persona nel registro degli indagati.

Non appena appresa la notizia del decesso molti sono stati i messaggi di cordoglio. Tra questi quello del sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci. “Quest’oggi siamo stati raggiunti da una notizia tremenda. Stanotte, intorno all’1.30, il Brigadiere Capo della Guardia di Finanza Salvatore D’Urso ha perso la vita in un incidente stradale sull’autostrada Roma – Civitavecchia. Nella nostra città era molto conosciuto. Per anni è stato l’allenatore di tantissimi ragazzi all’Oratorio San Michele, ai quali ha trasmesso l’amore e la passione per lo sport. Alla sua famiglia, ai colleghi della Guardia di Finanza di Pratica di Mare dove prestava servizio e a tutti i suoi cari, le più sentite condoglianze da parte mia e della città di Cerveteri”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here