Contadini con disabilità intellettiva? Si può. Il progetto di AgriAnffas

13/9/2017 – Anche una persona con una disabilità intellettiva può diventare un ottimo contadino. È quello che ha dimostrato AgriAnffas, progetto portato avanti da Anffas Ostia Onlus e dall’agriturismo la Kucina di Ostia Antica.

Dar da mangiare ad asini, capre, galline e suini e curarli. Pulire le stalle. Coltivare appezzamenti di terra. Riconoscere le piante aromatiche. Preparare pizze e torte rustiche con i prodotti raccolti dai campi. Sono stati questi i compiti che per un anno 20 ragazzi con disabilità intellettiva grave hanno svolto quotidianamente.

“Questa iniziativa – spiega la responsabile del progetto, la dottoressa Daniela Pierlorenzi – mira a sviluppare quel concetto di ‘qualità della vita’ che spesso non viene preso in considerazione quando si parla di disabilità intellettiva. AgriAnffas dà ai ragazzi la possibilità di sviluppare le proprie capacità cognitive, relazionali e sociali in un ambiente naturale, all’aria aperta”.

“Cosa vogliamo provare? Che anche i ragazzi con disabilità intellettiva, naturalmente se seguiti da un gruppo di professionisti, possono svolgere compiti specifici – sottolinea il direttore generale di Anffas Ostia Onlus, Stefano Galloni -. I risultati sono stati molto interessanti: aver dimostrato ancora una volta che da un punto di vista anche occupazionale le persone con disabilità possono essere un valore e non un peso. Molte aziende preferiscono infrangere la legge e non assumere quote protette. Iniziative di questo tipo testimoniano il contrario. E anche lo Stato può beneficiarne: una persona con disabilità che ha un piccolo stipendio non ha bisogno di sussidi che invece possono essere utilizzati per le disabilità più gravi e totalmente invalidanti”.

All’iniziativa hanno collaborato educatori socio sanitari, psicologi, fisioterapisti, ai quali si sono affiancati i gestori dell’agriturismo la Kucina che hanno messo a disposizione le loro competenze nella gestione di una fattoria.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here