Capitaneria di porto, IX edizione del Campo Giovani

2/9/2017 – Anche quest’anno la Capitaneria di Porto di Roma ha accolto i ragazzi della IX edizione del Campo Giovani, progetto promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale.

Per un periodo di 3 settimane (dal 7 al 27 Agosto 2017), 18 tra ragazze e ragazzi, selezionati tra centinaia di studenti meritevoli di età compresa tra i 15 e i 22 anni, hanno vissuto un’esperienza a diretto contatto con le ordinarie attività e funzioni svolte dai militari della Capitaneria di Porto di Roma e le Istituzioni locali.

Grazie all’impegno di due giovani Ufficiali e alla supervisione del Comandante della Capitaneria di Porto di Roma C.V. (CP) Fabrizio RATTO VAQUER è stato elaborato un programma di attività poliedriche, studiato nei minimi dettagli per dare ai giovani una visione a 360 gradi dei compiti istituzionali e operativi della Guardia Costiera, dell’integrazione con le istituzioni locali ed in particolare il lavoro svolto dal personale militare e civile della Capitaneria di Porto di Roma, il tutto per trasmettere ai ragazzi la cultura del mare, specialmente attraverso la loro diretta attiva partecipazione.

Ai ragazzi e alle ragazze del Campo Giovani sono state illustrate dai Tutor S.T.V. (CP) Cristina Landucci e Andrea Parente, le più importanti attività svolte quotidianamente dal Corpo delle Capitanerie di Porto, in particolare:

  • attività operative, ove gli studenti venivano a conoscenza delle apparecchiature presenti in sala operativa, i mezzi presenti in base navale e delucidati sulle varie fasi di intervento in caso di soccorso a mare (S.A.R.);
  • attività amministrative svolte dai vari uffici per i servizi rivolti al cittadino;
  • attività di Polizia Marittima e di “Operazione Mare Sicuro”, in particolare controlli in mare e a terra per il rispetto dell’Ordinanza e della sicurezza di balneazione e navigazione;
  • attività di controllo presso i ristoranti locali per accertamenti sulla filiera della pesca.

Oltre alle numerose uscite in motovedetta (classe 800) e in gommone (GC A10), non sono mancati agli studenti ospitati dal Comandante C.V. (CP) Fabrizio Ratto Vaquer, momenti didattici ed attività di svago sempre a carattere educativo, molto graditi dai ragazzi, tra i quali:

  • convegno teorico-pratico alla base navale di Fiumicino sulla prevenzione e la sicurezza delle immersioni subacquee, con personale della Direzione marittima del Lazio ed il 2° Nucleo Subacqueo della Guardia Costiera, unitamente a docenti di fama nazionale ed internazionale;
  • incontro con il personale della Delegazione di Spiaggia di Ostia con visita alla torre di controllo e al naviglio presente nel Porto Turistico di Roma;
  • incontro con il personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Fregene, per una visita agli apprestamenti di assistenza bagnanti degli stabilimenti e delle spiagge libere;
  • attività congiunta presso l’area demaniale marittima di Ostia lido in consegna per la pratica marinaresca degli allievi dell’Istituto Nautico di Roma, presidiato dai professori e dagli alunni dell’ “I.I.S. De Pinedo – Colonna” sul tema “lezione di nodi marinareschi”;
  • “battesimo del mare” attraverso la lezione introduttiva alla navigazione in barca a vela presso la sede F.I.V. di Ostia-Lido;
  • incontro con l’associazione di volontariato Scuola Italiana Cani da Salvataggio S.I.C.S. per il pattugliamento e l’assistenza ai bagnanti delle spiagge libere del litorale romano, assieme ai ben addestrati cani da salvataggio;
  • visita agli scavi archeologici di Ostia-Antica e passeggiata presso i Fori imperiali e ai piedi dell’altare della Patria.

Durante le 3 settimane, il Campo Giovani ha partecipato, inoltre, ad attività di rappresentanza di carattere straordinario in cui era coinvolto il personale della Capitaneria di Porto di Roma quali:

  • Convegno sulla sicurezza della subacquea ricreativa presso la Capitaneria di Porto di Roma dal titolo “SUB-COSCIENZA DELLA SICUREZZA” presieduta dal Direttore Marittima del Lazio, Contrammiraglio (CP) Giuseppe TARZIA;
  • Celebrazione della Madonna Santissima Assunta, svolta nel porto canale di Fiumicino e nello specchio acqueo antistante, nel pomeriggio di Ferragosto;
  • Cerimonia del “Matrimonio del Mare”, nell’ambito della sagra della tellina, svoltasi al “borghetto dei pescatori” di Ostia il 26 Agosto;
  • Saluto del Direttore Marittimo del Lazio, Contrammiraglio (CP) Giuseppe TARZIA, al personale della Capitaneria di Porto di Roma, prima di lasciare oggi l’incarico al successore C.V. (CP) Vincenzo LEONE.

Durante le 3 settimane i ragazzi sono stati coinvolti in tutte le attività sia di routine sia straordinarie al cui termine, hanno ricevuto l’attestato di partecipazione, consegnato dal Capo del Compart

imento Marittimo di Roma, Capitano di Vascello (CP) Fabrizio RATTO VAQUER, lasciando la Capitaneria di Porto di Roma con tanti ricordi, ma soprattutto con un nuovo principio fondamentale: “sicurezza e tutela in mare e del mare”.

Si ricorda sempre che per qualsiasi emergenza è attivo h24 il numero blu 1530 raggiungibile da telefonia fissa e mobile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here