Ostia, FdI: “Ex colonia Vittorio Emanuele nel degrado e occupata abusivamente”

21/8/2017 – “Quanto accaduto sul Lungomare Paolo Toscanelli a Ostia, dove è crollato il controsoffitto dell’Ostello Litus provocando il ferimento di due persone che si trovavano nella stanza, marito e moglie, rappresenta una delle tante situazioni di degrado e illegalità presenti a Roma e nel Municipio X”. E’ quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi-An, Fabrizio Ghera capogruppo di Fdi-An in Campidoglio, Andrea De Priamo consigliere comunale e Monica Picca portavoce nel Municipio X. “L’edificio che ospita l’ostello, infatti, sarebbe all’interno dell’ex colonia marina Vittorio Emanuele III che, attualmente, svolge un servizio di pubblica utilità ospitando la biblioteca comunale Elsa Morante, un teatro e appunto la struttura ricettiva Litus Roma Hostel. Tale struttura risulta però occupata abusivamente da soggetti di diversa nazionalità e provenienza, oltre a versare in condizioni precarie come dimostrato dal crollo di ieri. Una situazione peraltro nota visto che, nel corso degli ultimi anni, sono stati spesso effettuati diversi blitz delle Forze dell’Ordine all’interno della parte dell’edificio dell’ex colonia occupata abusivamente. Interventi che – proseguono Ghera, De Priamo e Picca – hanno evidenziato una situazione di grande abbandono e incuria, insieme al ritrovamento di sostante stupefacenti destinate allo spaccio e ingenti somme di denaro di dubbia provenienza. Non solo, sempre nella parte occupata abusivamente sono stati segnalati accampamenti con baracche, camper, scheletri di animali bruciati, topi, immondizia e rifiuti di ogni genere. Come Fratelli d’Italia, tenuto conto del perdurante e straordinario afflusso di immigrati sul territorio nazionale, molti dei quali diretti a Roma, riteniamo sia necessario un controllo più scrupoloso del territorio e degli edifici occupati abusivamente poiché spesso, dietro situazioni di illegalità, si celano dei veri e propri circuiti criminali. Pertanto, presenteremo un’interrogazione in Campidoglio per sapere cosa abbia fatto l’Amministrazione fino ad oggi in merito alla situazione descritta e se non ritengano improcrastinabile procedere ad un censimento degli occupanti dell’ex colonia Vittorio Emanuele III al fine di identificare tutti i soggetti e – concludono – predisporne l’immediato sgombero promuovendo un’azione congiunta con il Ministero degli Interni al fine di restituire alla collettività gli spazi della struttura e restituire sicurezza e incolumità pubblica ai cittadini”. 

CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here