Fregene, Passoscuro e Focene sommerse dai rifiuti

2/8/2017 – “Continuiamo a parlare di turismo e di rilancio economico ma quello che offriamo a chi viene a spendere denaro e tempo sul nostro territorio, oltre che naturalmente ai residenti, è francamente imbarazzante”. Roberto Severini, presidente associazione Crescere Insieme. Un esempio su tutti Passoscuro. La situazione, come denuncia ormai da anni la ProLoco locale, è ormai fuori controllo. Rifiuti e discariche abusive sono ovunque. Alcune sono così grandi che strabordano persino sulle strade bloccandole parzialmente.

Non va meglio a Fregene. La cosiddetta ‘perla’ ormai da anni è abbandonata all’incuria. Focene, come ci viene segnalato da tantissimi cittadini tra i quali Daniela Pontecorvo da sempre in prima linea, è deturpata dal degrado. Aranova idem: abbiamo segnalato decine di volte i punti sensibili e le tantissime discariche.

Sento parlare di fototrappole, telecamere, vigilanza ma poi perché non si agisce? Perché non si interviene dopo gli annunci? Eppure sarebbe facile, più controlli, più multe, più introiti per il Comune che non dovrebbe sobbarcarsi ogni volta gli ingenti costi di smaltimento dei rifiuti.

Sono d’accordo che pochi rovinano il grande lavoro di tanti. Ma proprio perché sono pochi che si aspetta a beccarli? – conclude Severini – Intanto noi tra puzza, topi, serpenti e insetti che pascolano tra rifiuti e discariche, le tasse continuiamo a pagarle per servizi sempre più inesistenti.

Ma perché l’assessore all’ambiente Cini non viene a controllare di persona la situazione e non ascolta i suggerimenti che arrivano dai vari organismi territoriali? Le uniche risposte che abbiamo avuto dal Comune sono i tanti annunci che in questi 4 anni sono stati fatti. I risultati però sono pochini”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here