Acilia, uova contaminate in un pastificio. Si cerca il fornitore

23/8/2017 – Uova contaminate da Fipronil in un pastificio di Acilia. Lo hanno scoperto gli ispettori della Asl che hanno immediatamente fermato la produzione del piccolo laboratorio che rifornisce di pasta fresca solamente in ambito locale, sequestrando le uova immagazzinate, la pasta prodotta e ripercorrendo a ritroso le forniture per risalire all’allevamento.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. Buongiorno
    Il mio nome è Carlo Berluti e sono il titolare del laboratorio artigianale “Pasta fresca ad Acilia “sito in via Costantino Beschi Acilia.
    Ieri é apparsa la notizia di “Uova contaminate da Fipronil in un pastificio di Acilia. Lo hanno scoperto gli ispettori della Asl che hanno immediatamente fermato la produzione del piccolo laboratorio che rifornisce di pasta fresca solamente in ambito locale,” ( a giudicare dal video allegato alla notizia non sembra un piccolo laboratorio, solo la cella frigorifero e grande quanto tutto il mio negozio) senza che venisse specificata la locazione ma con informazioni generiche. Questa genericità sta provocando una vera e propria caccia all’esercizio incriminato sui social network mettendoci in grave difficoltà pur non essendo ovviamente noi i responsabili. Il mio invito è quello di fare attenzione nel diffondere le notizie in maniera così generica perché in questo modo non si fa altro che penalizzare l’attività di altri che non c ‘entrano nulla.
    Cordiali saluti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here