Urbanistica, il Tar obbliga il Comune di Pomezia a dichiarare la sua posizione

12/07/2017 – Il Tar del Lazio, ha nuovamente bocciato le richieste Urbanistiche del Comune di Pomezia, a favore della srl romana “Colle Fiorito Varrone“, che più di un anno fa aveva chiesto di approvare il piano di lottizzazione convenzionata previsto su un terreno tra via Augusto Imperatore e via Varrone.

Le strutture sotto l’amministrazione Fucci, non hanno agito e la società ha chiesto al Tar che venisse dichiarato l’obbligo di provvedere all’istanza proposta il 1 giugno 2016.

Il Comune sostiene di aver richiesto un sopralluogo sull’effettiva destinazione urbanistica dell’area sostenendo che non vi sarebbe nessun obbligo.

Per il Tribunale amministrativo, l’ente pubblico è tenuto a dare una risposta e concludere il procedimento entro 30 giorni in assenza di termini fissati.

Con la sentenza il Comune è stato obbligato a pronunciarsi entro i prossimi 60 giorni entro i quali potrà dire anche no alle costruzioni previste, ma dovrà esporsi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here