Siccità a Roma, nel 2017 l’80% in meno di piogge

"Assurdo dire che bisogna fare qualcosa e quali sono le 10 azioni per il risparmio idrico senza atti concreti di risparmio di acqua"

25/7/2017 – Mentre la morsa della siccità continua a restringere la portata degli acquedotti romani, Legambiente, nell’ambito della campagna Goletta dei Laghi, pubblica il dossier sull’abbassamento dei laghi dove si legge che nel 2017, finora ha piovuto tra l’80% e l’85% in meno rispetto agli anni recenti di massima piovosità nel Lazio.

“Siamo convinti che in periodi di siccità come questo vada razionalizzato e non razionato, il flusso idrico per risparmiare acqua – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – e ci sorprende sentir dire dal comune di Roma che bisogna fare qualcosa o i 10 suggerimenti per il risparmio idrico. Francamente avremmo sperato in qualcosa di meglio, in atti concreti di risparmio e non nella consueta danza della pioggia; la nostra associazione racconta da oltre 30 anni quali sono le regole per non consumare troppa acqua nelle case, dall’amministrazione della capitale avremmo piuttosto apprezzato atti concreti di risparmio, si cominciasse per esempio in queste settimane con l’installazione in tutti gli uffici comunali, di differenziatori negli scarichi delle toilette dove si butta letteralmente nel cesso una quantità immane di acqua potabile. Il Comune può inoltre mettere in campo regole edilizie che avvantaggino chi fa risparmio idrico e impegno nella regimentazione delle acque grigie”.

Legambiente ha calcolato che, istallando solo nelle scuole di Roma queste semplicissime tecnologie, si risparmierebbero oltre 10 milioni di litri di acqua potabile l’anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here