Ladispoli, aggrediti operatori della Massimi

07/07/2017 – Aggressione scampata, nei giorni scorsi, ai danni degli operatori della Massimi, la ditta che si occupa del servizio rifiuti a Ladispoli.

In base ad alcune testimonianze, un cittadino, dopo aver subito il rifiuto a poter scaricare i rifiuti all’interno dello stabilimento della Massimi, si sarebbe scagliato contro gli operatori.

All’aggressione verbale si è passati nel giro di poco all’aggressione fisica. Gli operatori nel tentativo di difendersi, sono stati minacciati con un coltello. Fortunatamente gli impiegati della ditta, sarebbero riusciti a bloccarlo e a disarmarlo.

Questo non è il primo caso di rivolta dei cittadini contro gli operatori della ditta che si occupa del servizio di raccolta rifiuti a Ladispoli. E’ successo spesso che al no degli incaricati di ritirare il rifiuto, probabilmente perché in quantità superiore a quella consentita dal regolamento, alcuni cittadini se la prendessero con gli operatori.

Da capire se ora seguiranno indagini o denunce. L’ultimo episodio ha spinto la ditta a dotarsi della Securitas per garantire l’incolumità di tutti, specie dei lavoratori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here