Hcs Civitavecchia, Santori – Pasacantilli (FdI): “Gestione confusa e superficiale, intervenga il prefetto”

13/7/2017 – “Vogliamo sapere se le operazioni in corso da parte della giunta Cozzolino, a Civitavecchia, sulla gestione dei lavoratori della Holding Civitavecchia Servizi rientrano nella legittimità o se, come invece riteniamo, stiano oltrepassando il perimetro di agibilità consentito al primo cittadino”. E’ quanto dichiarano Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia, e Carlo Passacantilli, consigliere Fdi dell’Area Metropolitana rispetto alla controversia della Hcs.

“E’ incomprensibile come un’Amministrazione pubblica di un Comune importante quale Civitavecchia tratti con superficialità e al limite delle regole i destini lavorativi e professionali di 380 persone che, insieme alle loro famiglie, non conoscono il loro destino occupazionale. La transazione dalla vecchia società di gestione dei servizi comunali alla nuova, infatti, tarda ad arrivare. Nello stesso tempo, come denunciato anche da alcune sigle sindacali, non si hanno notizie di un piano industriale per la HCS, né del contratto di servizio per la nuova società che dovrà rilevare i servizi della stessa. Per di più il datore di lavoro, come riporterebbero alcune voci interne, starebbe facendo leva proprio su difficoltà e incertezze future dei dipendenti per farli aderire alla NewCo. E’ di tutta evidenza, quindi, – concludono – la grave carenza di gestione della situazione da parte della Giunta Cozzolino che naviga a vista da mesi, dilaniata da faide interne responsabili di una instabilità politica che impedisce di offrire soluzioni alle problematiche di questa importante città portuale.  Sarà nostro dovere portare all’attenzione presso le sedi Istituzionali della Regione e dell’Area Metropolitana ma soprattutto al Prefetto di Roma il disagio avvertito dai lavoratori della Hcs di Civitavecchia. Saremo al loro fianco in questa vicenda che li vede costretti a subire loro malgrado gli atteggiamenti dell’Amministrazione Cozzolino”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here