Blitz sulle spiagge di Santa Marinella, scoperte basi di cementi in tratti che dovevano restare liberi

15/7/2017 – Si intensifica l’attività di contrasto all’abusiva occupazione di pubblico demanio marittimo da parte della Guardia Costiera di Civitavecchia su tutto il litorale di competenza.

In particolare, nei giorni scorsi, i militari della Capitaneria si sono concentrati sul controllo delle spiagge della zona sud di Santa Marinella, riscontrando diverse irregolarità relative alla presenza di attrezzature balneari in aree destinate alla pubblica fruizione.

Durante il sopralluogo sono stati rinvenuti lettini, ombrelloni, canoe, kayak nonché basi in cemento posizionati in tratti di litorale che dovevano essere liberi ma che di fatto sono stati occupati senza alcun titolo concessorio.

Si è quindi proceduto alla rimozione di tutto il materiale posizionato abusivamente sull’arenile, sottoponendo lo stesso a sequestro penale e ravvisando contro ignoti il reato di abusiva occupazione di spazio demaniale e inosservanza di limiti alla proprietà privata. Le attrezzature balneari sequestrate si trovano in custodia presso la Capitaneria di Porto di Civitavecchia a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Si è così restituito alla libera fruizione della cittadinanza un ampio tratto di arenile erroneamente considerato “territorio di conquiste”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here