Ardea: rischia di annegare, salvata da un carabiniere

03/07/2017 – Tragedia sfiorata ad Ardea, dove grazie all’intervento di un carabiniere, una donna stava rischiando di affogare.

La 66enne verso le 22.00, si trovava nel giardino della sua abitazione in via Novara, quando improvvisamente è inciampata ed è caduta nella piscina di casa. La donna non sapendo nuotare, ha provato a chiedere aiuto, ma i suoi tentativi di rimanere a galla sono risultati vani.

Il carabiniere, Daniele Fiorentino, in servizio ad Albano, ha sentito la donna cadere in acqua dall’appartamento del piano superiore in cui vive, è vedendola in difficoltà, si è precipitato in piscina per trarre in salvo la 66enne.

Portata in salvo la donna, il carabiniere ha chiesto aiuto. Sul posto è giunto il 118, che ha portato la 66enne al pronto soccorso della clinica S. Anna, dove è stata ricoverata per un principio di annegamento.

Adesso le sue condizioni sono stabili grazie all’intervento del carabiniere.

“Io non mi ero accorto di nulla – ha raccontato il marito della donna – ero in casa a guardare la televisione, ma non ho sentito nessun rumore. Solo quando Daniele ha urlato chiedendo aiuto mi sono reso conto di quanto stava accadendo. Voglio ringraziare pubblicamente il carabiniere: senza di lui a quest’ora mia moglie sarebbe morta”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here