Sinistra Italiana: “Dalle promesse elettorali del M5S alle amare verità. La Stazione Acilia Sud nascerà senza ponte ciclopedonale”

7/6/2017 – “Non c’è luce in fondo al tunnel. Il voto favorevole sulla delibera per ridefinire il “pubblico interesse” del progetto Stadio Tor di Valle, come riportano oggi i principali quotidiani, parla chiaro e non ha bisogno di ulteriori commenti. Tecnicamente un super sconto ai privati relativamente alle opere di urbanizzazione”. Lo dice Marco Possanzini, Segretario Sinistra Italiana X Municipio. “Fondi per le infrastrutture più che dimezzati, via il ponte sul Tevere e soprattutto dei 15 treni nuovi previsti per la ferrovia Roma-Lido ne arriveranno, forse, solamente 2 e ne verranno ristrutturati 8 presi fra i vecchi treni in servizio. Siamo molto preoccupati perchè la ferrovia Roma-Lido è il mezzo di collegamento più efficace e sostenibile fra il nostro Municipio e la restante città di Roma. La mancanza di investimenti e di una visione di Governo di questa importante ferrovia, sebbene in campagna elettorale le promesse erano tutt’altre, ci preoccupa fortemente in relazione al futuro della ferrovia stessa e al suo mantenimento come bene pubblico. Così come ci preoccupa l’asincronia temporale fra l’apertura della nuova stazione di Acilia Sud e il relativo ponte di collegamento con i popolosi quartieri afferenti la stazione stessa. Un’asincronia assurda, incomprensibile, che riteniamo inaccettabile. E’ del tutto evidente che senza questo ponte, gran parte del bacino di utenza della stazione rimarrà totalmente tagliato fuori e continuerà ad afferire all’ esistente stazione di Acilia, rendendo di fatto inutile la realizzazione della stazione di Acilia Sud. Al danno si aggiunge la beffa in quanto l’Amministrazione Municipale ha deciso di declassare, rispetto alle precedenti priorità espresse nella delibera di Consiglio Municipale n 9 del 24 ottobre 2013, le opere in questione così come riportato nella Delibera n 16, scaricabile dal sito del Comune di Roma, della Commissione Prefettizia Straordinaria. Sebbene questa Delibera di alterazione delle priorità non sia stata recepita dalla Giunta, ci chiediamo – prosegue Possanzini – perchè nessuno ha ancora risposto all’interrogazione presentata dal nostro Consigliere Comunale Stefano Fassina, depositata molti mesi fa, proprio per chiarire la natura di questa inversione delle priorità. Siamo preoccupati anche sulle possibile soluzioni provvisorie, in attesa del ponte ciclopedonale, sulle quali c’è la massima riservatezza sebbene la stazione entro pochi mesi verrà aperta e sarà messa in funzione. Chiediamo alla Giunta Raggi, visto che non è ancora stata recepita, – conclude – di annullare la delibera che altera le priorità del PRU Acilia Dragona ripristinando le precedenti priorità e chiediamo alla Giunta Raggi, in virtù dei principi di trasparenza e partecipazione che caratterizzano il M5S, di informare la città sulle soluzioni provvisiorie che si intendono adottare in attesa del ponte ciclopedonale”.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here