Pomezia dice no agli impianti di rifiuti dannosi per la salute e il territorio

 

23/6/2017 – Il Consiglio comunale di Pomezia ha appena votato l’ordine del giorno promosso dalla maggioranza che impegna il Sindaco “a porre in essere ogni iniziativa volta a bloccare il sorgere dei seguenti impianti: centrali di incenerimento o termo valorizzazione, pirolisi e gassificazione, centrali per la produzione di biogas/biometano, centrali a biomasse, discariche, impianti di trattamento di rifiuti pericolosi. Utilizzando, qualora fosse necessario, tutti gli strumenti a disposizione presenti nel PUCG (Piano Urbanistico Generale Comunale) di imminente realizzazione”.

“Il nuovo piano urbanistico a cui l’Amministrazione sta lavorando – dichiara il Sindaco Fabio Fucci – è lo strumento adatto a tutelare l’intera Città di Pomezia dal sorgere di nuovi impianti di trattamento dei rifiuti potenzialmente dannosi per la salute dei cittadini e per il nostro territorio. La nostra Amministrazione si è impegnata fin dall’inizio nel dare una svolta decisiva nella gestione dei rifiuti, innanzitutto avviando la raccolta porta a porta giunta nel 2017 al 66%. In questo contesto di valorizzazione del riciclo e di riduzione dei rifiuti da smaltire in discarica, abbiamo fortemente contrastato il progetto dell’impianto biogas COGEA riuscendo, con il nuovo progetto del centro di compostaggio, a scongiurarlo. Oggi il Consiglio comunale mi impegna a bloccare ogni altro tipo di impianto nocivo, come inceneritori, discariche, termo valorizzatori: il nuovo Piano Urbanistico Comunale Generale (PUCG) di Pomezia sarà lo strumento a nostra disposizione per impedire che vengano progettati e realizzati impianti di questo tipo nella nostra Città”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here