Ostia, ruba un pattino di salvataggio e fugge a largo. Bloccato dalla Capitaneria di Porto

7/6/2017 – In pochi minuti dalla chiamata al numero blu 1530 della Sala Operativa della Guardia Costiera di Roma, nella mattina è uscita una Motovedetta della Capitaneria di Porto per intercettare a 1,5 dal “Curvone” di Ostia un pattino di salvataggio appena rubato con il ladro colto in flagrante.

La motovedetta della Guardia Costiera di Roma, con l’ausilio di una pattuglia della delegazione di Spiaggia di Ostia, riportava a terra il ladro di un pattino di salvataggio, un francese di circa 40 anni, senza dimora e in stato di non perfetta salute mentale.

Gli uomini della guardia Costiera di Roma e Ostia hanno restituito il pattino di salvataggio al curvone e insieme a tre pattuglie della Polizia di Stato di Ostia Lido hanno condotto con un’autoambulanza del 118, l’uomo francese, in ospedale al Grassi, per accertamenti e successivamente in Commissariato, per deferirlo all’Autorità giudiziaria con l’accusa di furto aggravato.

La tempestività degli uomini della Guardia Costiera di Roma è stata possibile grazie anche alla chiamata gratuita al numero blu di emergenza 1530. Così come quella del Pronto Soccorso Sanitario e della Polizia di Stato al 112.

La stagione balneare già iniziata diventerà effettiva a partire dalla metà di giugno in cui tutti gli stabilimenti dovranno aprire e così anche i diversi concessionari. Sono già iniziati i tirocini per gli aspiranti assistenti bagnanti dell’Istituto Nautico che si affiancano ai bagnini del X Municipio. A breve, finite le lezioni in classe, insegnanti e studenti dell’Istituto Nautico potranno riprendere le esercitazioni marinaresche e sportive sulla spiaggia in consegna, nell’ambito del progetto alternanza scuola lavoro in collaborazione con la Commissione Prefettizia del X Municipio, affiancando la loro presenza a quella dei cani di salvataggio della SICS.

Si ricorda con l’occasione l’obbligo ai concessionari demaniali di esporre l’ordinanza balneare, di apporre i cartelli numerati in corrispondenza delle postazioni di salvataggio –  lato mare e in corrispondenza dell’accesso più vicino alla spiaggia – di segnalare al numero blu 1530 ogni possibile emergenza in mare.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here