Ladispoli – Cerveteri: mare promosso dall’Arpa Lazio, bocciata la zona dei due fossi

21/06/2017 – Via libera per i bagnanti che potranno alleviare la calura estiva tuffandosi nelle acque di Ladispoli e Cerveteri. Secondo i dati derivati dai campionamenti effettuati a maggio da Arpa Lazio, le acque della zona hanno superato il test della purezza.

 Bandiera rossa per il tratto centrale di Ladispoli circa 1 km, da 750 metri sinistra Fosso Vaccina a 400 metri destra Fosso Sanguinara.

Lo stesso accade a Cerveteri. I tratti vietati corrispondono allo sbocco dei corsi d’acqua in mare. Il bagno è vietato nel tratto nei 500 metri alla foce di fosso Turbino e fosso Zambra, ma in realtà la qualità dell’acqua è eccellente.

La decisione probabilmente deriva dai diversi controlli da parte degli uomini della Capitaneria di Porto e della Polizia locale che hanno trovato nei mesi scorsi diversi scarichi abusivi nei comuni di Ladispoli e Cerveteri.

In questi giorni è partito il viaggio di Goletta Verde e Goletta dei Laghi per analizzare la qualità del mare e dei laghi, a caccia di inquinamento, punti critici e scarichi fognari non depurati che mettono a repentaglio la salute dei bagnanti e quella dell’ecosistema. I risultati delle analisi saranno aggiornati in tempo reale da Goletta.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here