Rapina a mano armata al TuoDì, in manette due fratelli

6/5/2017 – Gli uomini dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Ostia hanno arrestato due fratelli romani, rispettivamente di 46 e 40 anni, pregiudicati, perché in concorso tra loro hanno perpetrato una rapina ai danni di un supermercato.

Nella serata di ieri, approfittando dell’approssimarsi dell’orario di chiusura, i due malviventi si sono recati presso il supermercato TuoDì di Acilia; quindi, mentre uno è rimasto fuori come “palo” attendendo in auto col motore acceso, l’altro è entrato nell’esercizio commerciale armato di una pistola e con il volto coperto. Minacciando la cassiera si è fatto consegnare circa 900 euro in contanti, dopodiché ha raggiunto il complice con il quale si è dato alla fuga.

Fortunatamente un cittadino che stava entrando nel supermercato ha segnalato il fatto al 112NUE.

Immediatamente sono state diramate le ricerche dell’auto a tutte le pattuglie presenti nella zona: una pattuglia della Radiomobile della Compagnia di Ostia, che si trovava nelle vicinanze, ha intercettato l’auto dei rapinatori in fuga: ne è nato così un inseguimento. I militari hanno cercato di raggiungere i rapinatori che, accortisi dei Carabinieri, hanno accelerato facendosi spazio tra le auto in transito e speronandone qualcuna nel tentativo di far perdere le proprie tracce. Tentativi vani, perché gli uomini dell’Arma sono riusciti a raggiungere i malviventi, bloccando l’auto e facendo scattare ai loro polsi le manette.

La perquisizione del veicolo ha permesso ai militari di rinvenire, occultata nel vano motore, l’arma utilizzata per la rapina, una scacciacani modificata per apparire una vera pistola, nonché la refurtiva e il passamontagna utilizzato da uno dei due.

Gli arrestati sono stati condotti subito in carcere, a disposizione dell’A.G..

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here