ABBIAMO RICEVUTO -Lettera aperta alla sindaca Raggi

Dopo le lodi di ieri nei confronti del Polo Natatorio di Ostia ci aspettiamo che si metta mano ai disastri conseguenti le edificazioni per i Mondiali di Nuoto 2009. Concordiamo con la Sindaca Raggi sull’eccellenza del Polo Natatorio ma non possiamo dimenticare, e per questo lo denunciamo ancora una volta, come per poter avere un’eccellenza come il Polo Natatorio il X municipio è stato massacrato con la costruzione di nuovi impianti e l’ampliamento sconsiderato di altri già esistenti senza nessuna programmazione e studio sui bacini di utenza tanto da far saltare i piani economici di chi, più debole e oberato da enormi pesi “sociali”, non ha potuto far fronte alle nuove condizioni di mercato come il Punto Verde Qualità Madonnetta. Come riconosciuto anche dal Tar del Lazio nel 2014 la società concessionaria del parco avrebbe avuto diritto al riequilibrio del piano economico/finanziario causato principalmente dalle costruzioni per i Mondiali di Nuoto 2009.

Alla luce delle dichiarazioni odierne confidiamo da parte della Sindaca Raggi in un pronto intervento per risolvere le problematiche causate da quel “sistema”.

Non si può elogiare la punta dell’iceberg senza considerare tutto quello che è sotto il livello dell’acqua. Sotto il livello dell’acqua c’è che per avere un polo natatorio di eccellenza si è ucciso un Parco che per 15 anni ha dato benessere e qualità della vita alla città.

Salviamo il Parco della Madonnetta

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here