Morosità incolpevole: il Comune di Cerveteri pubblica il bando

 

3/4/2017 – L’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Cerveteri ha pubblicato l’avviso pubblico per gli inquilini morosi incolpevoli per l’accesso ai contributi previsti per questo tipo di problema.

“Il bando rappresenta un importante e concreto aiuto per tutte quelle famiglie che al momento si trovano in una situazione di morosità e che si trovano nell’impossibilità di continuare a pagare l’affitto di casa – ha dichiarato Francesca Cennerilli, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Cerveteri – invito tutte le famiglie interessate a consultare attentamente il bando e a rivolgersi al personale dei nostri uffici al fine di compilare nel miglior modo possibile la domanda di partecipazione”.

Requisito fondamentale per partecipare al bando, avere un reddito I.S.E. non superiore a 35.000,00 Euro o un reddito I.S.E.E. non superiore a 26.000,00 Euro.

Sono ammessi al bando tutti gli utenti destinatari di un atto di intimazione di sfratto per morosità, con citazione per la convalida; che abbiano stipulato un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato, che risiedano nell’immobile almeno da un anno.

Maggiore attenzione sarà prestata per quei nuclei familiari al cui interno sia presente almeno un ultrasettantenne, un minore o una persona con invalidità accertata per almeno il 74% oppure in carico ai servizi sociali o alle competenti aziende sanitarie locali per l’attuazione di un progetto assistenziale individuale.

Il Comune verificherà che il richiedente e ciascun componente del nucleo familiare non sia titolare di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione nella provincia di residenza di altro immobile fruibile ed adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare.

I dettagli del bando sono pubblicati nella sezione ‘in evidenza’ del sito internet del Comune di Cerveteri www.comune.cerveteri.rm.it

Per partecipare al bando, aperto fino ad esaurimento fondi, è necessario presentare domanda allegando copia di un documento di identità dei firmatari della domanda, sia in qualità di inquilino che di proprietario; permesso di soggiorno o carta di soggiorno per gli inquilini cittadini extracomunitari, attestazione ISE o ISEE del richiedente, copia del contratto di locazione ad uso abitativo, relativo all’alloggio oggetto dello sfratto, regolarmente registrato ed intestato al richiedente e copia della citazione per la convalida di sfratto.

Per ricevere maggiori informazioni recarsi presso l’Ufficio dei Servizi Sociali, sito al primo edificio del Parco della Legnara, aperto tutte le mattine ad eccezione del martedì dalle ore 09.00 alle 12.00 e il martedì e giovedì pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30, oppure chiamare il numero 06.89.630.209/226

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here