Lungomare degli Ardeatini, l’associazione “RivaluTiAmo Marina di Ardea” chiede la riqualificazione

29/04/2017 – Una richiesta di incontro per affrontare il tema della riqualificazione del lungomare degli Ardeatini a Marina di Ardea. Ad presentarla ieri mattina al commissario prefettizio del comune di Ardea è stata l’associazione di volontariato onlus “RivaluTiAmo Marina di Ardea”.

“L’Associazione – scrivono nella nota – da tempo si interessa della rivalutazione del Litorale Ardeatino. In riferimento alla nostra precedente lettera relativa al Progetto comunale di valorizzazione del Litorale, approvato e finanziato dalla Regione Lazio, al fine che tale progetto di estrema importanza venga prima o poi realizzato e non bloccato dalla Regione Lazio per scadenza dei termini, come purtroppo già accaduto spesse volte con le precedenti Amministrazioni comunali. Per questo motivo chiediamo un incontro con il commissario prefettizio per poter chiarire alcuni aspetti ed alcune eventuali modifiche e integrazioni di estrema importanza da apportare al progetto di valorizzazione del Litorale in quanto Marina di Ardea è parte integrante del Lungomare che si vuole valorizzare. In primis, vorremmo sottolineare che attualmente in circa 2,200 km di lungomare degli Ardeatini esistono solo 11 Passi a mare (realizzati dalle precedenti Amministrazioni comunali) i quali oltre a risultare insufficienti in quanto distanti centinaia di metri l’uno dall’altro, risultano anche tutti fuori norma per la totale mancanza di abbattimento delle barriere architettoniche, alcuni sono completamente inagibili (perché troppo stretti 1,5 mt) per il passaggio di carrozzine per disabili, passeggini per bambini, passaggio per il via vai delle persone, ecc. Mentre esistono molti cancelli privati per poter essere utilizzati comodamente dai cittadini e villeggianti. E’ impensabile – proseguono dalla onlus – parlare di riqualificazione del Litorale se ancora persistono tante costruzioni realizzate abusivamente negli anni ’60 – ’70 che oltre a deturpare il Litorale stesso si siano impossessati anche di aree di spiaggia con accesso privato al mare. Inoltre i marciapiedi del litorale sono impercorribili per via della sabbia, vegetazione selvaggia e sterpaglie delle aiuole comunali abbandonate a se stesse. L’Associazione “RivaluTiAmo Marina di Ardea” – concludono – vuole chiedere di rendersi partecipe ad eventuali chiarimenti, modifiche e integrazioni progettuali di cui sopra, al fine di poter rendere edotti cittadini ed Associazioni che insistono nel territorio di Ardea”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here