Fiumicino, l’occhio delle forze dell’ordine sul territorio, 4 maleducati della spazzatura sanzionati

20/4/2017 – Quattro “maleducati” della spazzatura sanzionati grazie all’uso del sistema di telecamere in servizio sul territorio di Fiumicino. Sono i primi risultati che sta già ottenendo l’impianto di videosorveglianza in corso di installazione sul territorio comunale. “Attualmente sono funzionanti sul territorio 75 telecamere. Tra massimo una decina di giorni – spiega il sindaco di Fiumicino Esterino Montino – avremo finito il lavoro complessivo e saranno in tutto 80 quelle in funzione, anche se probabilmente dovremo chiedere alla Prefettura l’autorizzazione allo spostamento di ulteriori quattro telecamere che per problemi tecnici non possiamo allacciare al nostro sistema.
In questo momento le 75 telecamere sono tutte allacciate con la centrale operativa dei Vigili urbani. Appena avremo fatto il collaudo, potremo far accedere al sistema delle nostre telecamere anche gli altri servizi di vigilanza. I Carabinieri già hanno chiesto per via informale di poterle utilizzare direttamente per alcuni quadranti di città sulla base delle loro competenze e della posizione delle loro Stazioni. Stesso discorso per Guardia di Finanza e Commissariato di Polizia. Quindi, dopo il collaudo, avremo un sistema visibile non solo dalla nostra centrale operativa ma anche dalle altre Forze dell’Ordine.
In ogni caso, in questa fase di passaggio intermedio, le telecamere stanno facendo il loro mestiere, ad esempio mostrando, come accaduto qualche giorno fa, un signore che gettava rifiuti dalla propria auto, poi convocato in Centrale e a cui è stata fatta una ammenda di 600 euro, come prevede la normativa. Martedì abbiamo individuati altri tre trasgressori, e anche loro subiranno lo stesso trattamento. Questo – conclude il primo cittadino – a dimostrazione che le telecamere non le vediamo solo a posteriori ma in corso d’opera e che sui punti di maggiore rischio riusciamo a fare un lavoro importante”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here