Erosione, crolla il lungomare, Petrini: “Denunciamo la situazione da quasi un anno”

11/4/2017 – Crolla il lungomare di Ostia. L’erosione che indisturbata ormai da lunghissimi mesi sta flagellando il litorale romano ormai da tempo ha raggiunto la pavimentazione del marciapiede antistante gli stabilimenti Vecchia Pineta e Pinetina e così priva di sostegno l’asfalto sta cedendo. Una situazione che già nel maggio dello scorso anno Franco Petrini, patron dello stabilimento maggiormente colpito dalle mareggiate, aveva denunciato lanciando l’allerta e richiamando l’attenzione sulla necessità di rapidi interventi di consolidamento. “Ma come al solito nessuno di ha ascoltato. E le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Il marciapiede ha iniziato a cedere e tra avvallamenti, crolli e tratti transennati ormai la gravità della situazione è sotto gli occhi di tutti. Eppure basterebbe così poco per tamponare, almeno parzialmente quanto sta accadendo. La sabbia accumulata sul molo del Canale dei Pescatori – spiega Petrini – consentirebbe di poter affrontare la stagione estiva con un pizzico di tranquillità e consentire di rafforzare la palizzata di supporto alla strada. Così invece il rischio è che i crolli si spostino all’asse stradale e a quel punto il costo degli interventi, sia in termini di denaro che di disagi, sarà decisamente maggiore”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here