Affabulazione, ancora un atto vandalico. Svastiche e croci celtiche sulle mura

19/04/2017 – Non c’è pace per Affabulazione. Nel corso della notte tra Pasqua e Pasquetta infatti ignoti hanno nuovamente vandalizzato la struttura di piazza Vipsanio Grippa a Ostia ponente. A denuncialo è la stessa associazione che sul proprio profilo Facebook ha condiviso le foto dei danni causati dai vandali. “Svastiche e croci celtiche a coprire le insegne esterne del centro, vasi di fiori divelti, campanelli strappati dal muro, lampade oscurate con vernice nera”. Questa l’opera dei teppisti. “I simboli parlano chiaro: – spiegano nel comunicato stampa firmato dalla comunità del centro socio culturale Affabulazione – siamo di fronte ad un’altra azione vandalica ad opera di un gruppo di estrema destra. Di chiaro stampo fascista, contro un luogo della socialità che lavora per lo sviluppo del quartiere e la costruzione di una comunità accogliente e solidale:un luogo per le famiglie ed i giovani, per i bambini e gli anziani, gli italiani e gli stranieri. Siamo stanchi di assistere a questo scempio, a subire questi beceri attacchi notturni ad opera di chi utilizza la violenza ed il vandalismo come unica forma di espressione. Che le forze dell’ordine facciano le indagini per smascherare chi si nasconde dietro la politica per vandalizzare il quartiere. Si prendano in consegna le immagini della videosorveglianza per punire i delinquenti. La violenza – concludono – figlia della becera ignoranza non deve restare impunita”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here