“Trama Aurunca. Emozioni e creatività di un territorio”

04/03/2017 – Venerdì 10, il Museo delle Civiltà – Museo nazionale delle arti e tradizioni popolari (Piazza Guglielmo Marconi 8/10), farà da cornice all’inaugurazione della mostra “Trama Aurunca. Emozioni e creatività di un territorio”. Ad essere ammirate saranno le opere della stilista Lisa Tibaldi Grassi.

La designer romana, attraverso le sue creazioni vuole rivalutare l’artigianato. Quest’arte antica che ha sempre rappresentato l’eccellenza della tradizione italiana, spesso è stata poco valorizzata fin quasi a scomparire. L’artista, tenta di riportare al centro dell’attenzione, l’importanza di questa lavorazione, e lo fa attraverso l’unico linguaggio che conosce: la moda.

La stilista, ha scelto di perseguire il suo progetto, partendo dalle origini, ritornando nella sua terra natale. Qui realizza la sua grande passione realizzando abiti sartoriali d’Alta Moda e Sposa, ma con lo sguardo rivolto al suo territorio. Tutte le creazioni racchiudono la bellezze della terra che le ha dato i natali, la Terra Aurunca.

Nelle sue opere si percepiscono i colori che contraddistinguono i Monti Aurunci, i profumi coinvolgenti delle erbe aromatiche che qui crescono. Sono proprio le piante selvatiche locali, o “Stramma”, secondo il termine dialettale, il punto di partenza delle sue creazioni. Le piante, secondo la tradizione del posto, venivano intrecciate per creare la cesteria. L’intreccio, la Trama Aurunca appunto, dà il nome alla mostra e ne è anche il filo conduttore.

La mostra è un percorso nel quale il visitatore viene coinvolto attraverso musiche, aromi, immagini e manufatti ad immergersi nel territorio in chiave fashion. Con i due abiti/sculture realizzati interamente in “Stramma” la stilista Lisa Tibaldi vuole rappresentare la sua visione e stimolare le suggestioni del visitatore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here