Mancano pochi giorni e il parco Zoomarine riaprirà i battenti

24/03/2017 – Manca poco più di una settimana all’inaugurazione della stagione 2017 di Zoomarine. Il più grande parco marino italiano, aprirà i battenti sabato 1 aprile. Lo zoo marino, alle porte di Roma (Via dei Romagnoli, Torvaianica, Pomezia), accoglierà il pubblico in una veste rinnovata.

La nuova proprietà, il gruppo messicano Dolphin Discovery, azienda leader al mondo nel settore dei parchi tematici con mammiferi marini, ha introdotto una serie di novità.

La principale  è la durata della stagione 12 giorni più lunga rispetto al 2016. Tra le nuove attrazioni degne di nota, i visitatori potranno provare “Volo del Falco”. Sospesi su una serie di cavi, strategicamente agganciati, proveranno l’ebrezza del volo e si lasceranno travolgere in una fantastica avventura grazie anche alle ricostruzioni in digitale. Il volo, ricalca l’esperienza del volo degli uccelli. Si vivrà la stessa sensazione che vivono i rapaci nelle picchiate a caccia delle loro prede.

Tra le altre novità ci sono i Segway  mezzi di trasporto auto-bilanciati, intuitivi e facili da utilizzare nonché ad impatto zero e amico dell’ambiente. Per i bambini la novità è “Uova di dinosauro”, riproduzione di tre nidi di dinosauro con delle uova in procinto di schiudersi dove si intravede un cucciolo di T-rex, Triceratopo e Brachiosauro.

Anche l’offerta del cinema 4D, è stata rinnovata. Il pubblico, potrà assistere alla proiezione del film di animazione, “Little Dolphin”, la storia dell’incredibile avventura marina di un cucciolo di delfino alla scoperta delle bellezze, misteri e insidie della vita marina. La pellicola, adatta non solo ai più piccoli, vuole sensibilizzare sulla salvaguardia degli habitat delle specie marine.

Secondo la filosofia della capogruppo Renato Lenzi, affiancato da un management in gran parte rinnovato e potenziato, Zoomarine offrirà un’esperienza di visita sempre più interattiva, all’insegna di avventura, emozioni e divertimento. “Storicamente le presentazioni delle varie specie sono state ideate in un format educativo, con la partecipazione passiva del pubblico che assiste ad uno spettacolo – spiega Renato Lenzi – la scelta di Dolphin Discovery per la crescita nel valore e intensità delle esperienze offerte a Zoomarine si è così concentrata sulla creazione di nuove esperienze interattive che si reggono sulla personalizzazione, la grande interattività e l’utilizzo di ben definiti momenti emotivi che diventano veicolo di messaggi educativi e di conservazione”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here