Grassi al collasso. “Riconvertire i nuclei di Fiumicino”

28/3/2017 – “Il pronto soccorso dell’ospedale Grassi è ormai al collasso e non può più permettersi di accogliere anche i residenti di Fiumicino. Per questo è necessario non solo potenziare le strutture e potenziare il personale che opera a Ostia, ma anche riconvertire in una sorta di pronto soccorso i nuclei del nostro Comune”. A denunciarlo sono i consiglieri comunali di Fiumicino Mauro Gonnelli, Federica Poggio, William De Vecchis, Giuseppe Picciano, Raffaello Biselli.  

“Quello che accade quotidianamente al Grassi – proseguono – è roba da terzo mondo. Pazienti che per carenza di spazi sono ammassati in stanzette, senza privacy e senza la giusta dignità. Personale costretto a operare sempre in emergenza e, pur con grande professionalità e disponibilità, spremuto all’inverosimile. Mi auguro che il presidente della Regione Lazio, Zingaretti, e il Pd regionale si occupino una volta tanto di Fiumicino e mettano finalmente mano a questa problematica. Qualche mese fa grazie a una sollevazione popolare siamo riusciti a salvare i nuclei di cure primarie dall’assurda chiusura notturna. Ora – concludono i consiglieri – c’è bisogno di andare oltre e potenziare queste strutture alleggerendo il lavoro del Grassi di Ostia che ormai rischia il collasso”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here