All’Elsa Morante “La valigia di salvataggio”

02/03/2017 – Domani presso la Biblioteca Elsa Morante (Via Adolfo Cozza, 7), l’associazione “I diritti civili nel 2000 Salvabebè/Salvamamme”, presenterà il progetto “La valigia di salvataggio”. Nella conferenza, in cui viene illustrato il progetto messo in atto per aiutare le donne vittime di violenza, intervengono Donatella Zapelloni, responsabile della biblioteca Elsa Morante, Katia Pacelli, direttore Associazione Salvamamme, Anna Pagni, coordinatore segreteria Valigia di Salvataggio, Gabriella Salvatore, responsabile Valigia di Salvataggio e alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine.  La “Valigia di Salvataggio” offre alle donne in fuga un piano di azione completo che le mette al sicuro nei primi giorni successivi all’abbandono della loro casa. Il progetto fornisce loro un guardaroba completo di calzature, biancheria e abiti, in una valigia o un trolley. In un ristretto numero di casi, viene garantita una sistemazione di emergenza, una nuova scheda telefonica, un prontuario di numeri utili e consulenza psicologica e legale. La valigia, vuole trasmettere alle donne in fuga, l’idea di un nuovo inizio. Attraverso i beni materiali e le azioni a sostegno della persona, le donne vittime di violenza possono ripartire e buttarsi il passato alle spalle. Al termine della conferenza, viene inaugurata la mostra fotografica di Valerio Faccini, fotografo dell’associazione Salvamamme, in cui i protagonisti sono i bambini. La mostra resterà nei locali della biblioteca, per tutto il mese di marzo

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here