Truffa dello specchietto, truffatore “beccato” sul fatto da un carabiniere

18/2/2017 – Alle primissime ore del mattino di martedì, un pregiudicato romano 32enne, più volte entrato ed uscito dal carcere per reati analoghi, ha tentato di portare a segno una “truffa dello specchietto” i danni di una sessantenne lidense che percorreva via delle Azzorre. L’uomo, che nel novembre del 2015 era stato arrestato in un caso analogo dai Carabinieri della Stazione di Acilia, ha infatti simulato che la donna avesse tamponato e inavvertitamente danneggiato lo specchietto retrovisore della sua auto, pretendendo da lei una somma di denaro a titolo di risarcimento: per fortuna della malcapitata, un Carabiniere dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Ostia che, libero dal servizio, si stava recando al lavoro, ha subito riconosciuto il truffatore, sventandone il tentativo di raggiro. Il il 32enne ha cercato di opporsi al militare, che nel frattempo aveva chiesto rinforzi, fino a che non è stato arrestato e portato in caserma e, dopo le necessarie formalità, direttamente in Tribunale. All’esito positivo della convalida, richiesto il rito abbreviato, è stato subito condannato alla pena di due mesi di reclusione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here