Picchia la moglie e la figlia con un tubo di plastica. In manette un tunisino

19/2/2017 – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pomezia hanno arrestato un cittadino tunisino di 55 anni già conosciuto alle forze dell’ordine, da molti anni residente in Italia, con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.
I militari sono intervenuti, a seguito di una telefonata giunta al Numero Unico di Emergenza “112”, nell’abitazione dell’uomo che condivideva con la moglie coetanea e la figlia 16enne.
Al loro arrivo, i Carabinieri hanno notato che l’uomo, nel corso di una banale discussione familiare, aveva usato un tubo in plastica per picchiare la moglie e la figlia.
Le vittime, accompagnate alla Clinica Sant’Anna di Pomezia, sono state medicate per le lesioni riportate: ne avranno rispettivamente per 10 e 2 giorni di prognosi.
I successivi accertamenti hanno permesso di stabilire che non si trattava del primo episodio di violenza ai danni di moglie e figlia.
Il cittadino tunisino è stato portato nel carcere di Velletri, dove rimane in attesa della convalida dell’arresto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here