Licenziamento GH Acs, stop a “macelleria sociale”

16/2/2017 – “L’allarme lanciato dal segretario generale della UIL trasporti Claudio Tarlazzi sul possibile licenziamento di 126 dipendenti della GH ACS non può essere ignorato e soprattutto deve vedere una risposta compatta del sindacato e della politica territoriale per impedire questa ennesima macelleria sociale”. Lo dichiara il consigliere comunale di Fiumicino William De Vecchis. “Le errate politiche di privatizzazione, la direttiva Bolkestein che ha liberalizzato tutti i servizi a terra del settore Handling, non devono penalizzare sempre e solo i lavoratori che ormai sono divenuti mera merce di scambio per risanare i bilanci societari. GH che fornisce il servizio di pulizie di bordo per Alitalia ha ricevuto la disdetta del contratto dall’ex compagnia di bandiera a partire dal 1 aprile 2017 decidendo così un drastico taglio del personale di 126 unità lavorative. Invito l’amministrazione comunale – conclude De Vecchis – ad istituire un tavolo di crisi istituzionale invitando i segretari nazionali delle sigle sindacali per un’azione unitaria di intenti al fine di scongiurare altri licenziamenti e dare vita aduna cabina di regia per gestire al meglio future crisi delle società aeroportuali”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here