VOLLEY – Acqua & Sapone Olimpia Roma, con Labico hai messo la quinta

9/1/2017 – È un’Acqua & Sapone a pieno ritmo quella che si è aggiudicata la vittoria per 3-1 sull’Eldis Volley Labico e la quinta vittoria di fila nel campionato di serie B2 femminile. Nell’undicesima giornata la squadra di Simonetta Avalle ha confermato l’ottimo stato di forma e battuto un’avversaria molto ostica, ma soprattutto diretta per la corsa alla salvezza. Un cammino quello dell’Olimpia Roma che sta prendendo le tinte più colorite e si sta rivelando molto positivo, una classifica che conferma non solo i tanti miglioramenti sotto il profilo dell’intesa, del gioco e della tattica, ma anche la crescita caratteriale della squadra, sicura e concreta contro avversari dello stesso livello. A due giornate dal termine del girone d’andata (la prossima si riposerà) la squadra di Simonetta Avalle è in sesta posizione con 18 punti, dati da 6 vittorie e 5 sconfitte. Nella partita con il Labico l’unico neo è stato il terzo set per 25-23 quando le stesse romane erano avanti 16-9, 19-16, poi a poco a poco è calata la tensione e la determinazione nel chiudere la partita, quando i primi due set erano stati vinti per 25-21 e 25-17. Poi nel quarto la grande reazione e il piede pigiato sull’acceleratore hanno portato a un eloquente 25-14. Una partita che nei primi due parziali e nel quarto ha avuto fino al 12-11, 14-11 un sostanziale equilibrio, poi la squadra di Avalle ha preso in mano l’iniziativa, sbagliato meno e messo a terra più palloni che hanno portato al 3-1 finale. Questa l’analisi della stessa Simonetta Avalle. “Non mi è piaciuto il terzo set, le ragazze si sono rilassate troppo, devono capire che bisogna rimanere concentrati per tutta la partita. Mi è piaciuta molto la reazione nel quarto, dimostrando che i mezzi ce l’hanno, dunque il problema è mentale. In allenamento lavoriamo molto e spesso su questo aspetto, non si possono avere questi cali, ci adeguiamo al livello dell’avversario, invece dobbiamo mantenere il livello di gioco sul nostro standard”. 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here