Manifestazione per il sovrappasso ciclopedonale e il parcheggio della stazione di Acilia Sud

16/1/2017 – Il coordinamento dei cdq Entroterra X Municipio organizza un sit-in di protesta, il 21 gennaio alle ore 10.30, presso il Parco Vittime del Femminicidio – angolo Via Casini / Via dei Romagnoli, contro il fermo dei lavori per la realizzazione della Stazione Acilia Sud Dragona e il mancato avvio delle opere accessorie (sovrappasso ciclopedonale di collegamento e parcheggi), chiedendo un impegno chiaro e risolutivo alle istituzioni locali e territoriali. L’obiettivo è di sollecitare sia la Regione Lazio, per lo sblocco dei lavori della nuova stazione, fermi da 50 giorni a causa dell’inadempienza nei confronti della società costruttrice Italiana Spa che minaccia la risoluzione del contratto, che il Comune di Roma, cui invece compete la progettazione delle opere accessorie (sovrappasso ciclopedonale di collegamento e parcheggi), per quali sono disponibili fondi regionali da più di una anno. Ormai è necessario un impegno concreto da parte delle istituzioni locali e territoriali per sbloccare lo stato di evidente criticità in cui versano queste opere infrastrutturali di primaria importanza e di rilevanza strategica per la mobilità non solo dell’entroterra ma dell’intero X Municipio. Si ricorda, infatti, che le suddette opere sono le uniche previste nella lista d’interventi pubblici previsti dal Programma di Recupero Urbano Acilia Dragona i cui finanziamenti sono stati rimodulati con Deliberazione di Giunta regionale 29 dicembre 2015, n. 769 concernente “D.P.R.L. 21 marzo2005, n. 87. Accordo di Programma Regione Lazio – Comune di Roma, in accordo alle priorità stabilite tanto dal Municipio X con delibera di giunta Municipale n. 9/2013 quanto dal Comune di Roma , con delibera di Giunta Capitolina n. 284/2014. Si chiede il termine dei lavori della Stazione Acilia Sud Dragona, opera attesa da circa venticinque anni dai cittadini del nostro territorio, che ha una valenza strategica per la mobilità del nostro Municipio, ma solo se vengono assicurate le opere infrastrutturali di connessione e dotazione di servizi ad essa collegati: · la realizzazione del sovrappasso ciclopedonale, essenziale per l’accesso alla stazione da parte dei cittadini di Dragona, Dragoncello e Bagnoletto, nonché snodo principale della proposta di dorsale ciclabile che garantirebbe una connessione fruitiva tra i quartieri a sud e a nord della ferrovia: · la realizzazione dei parcheggi, per garantire un luogo di sosta per le autovetture e servizi a sostegno della mobilità ciclistica quali sosta e noleggio di biciclette. E’ giunto il momento che il Comune e la Regione, con il sostegno della commissione prefettizia del X Municipio, confermino ai cittadini gli impegni presi sia in termini di sforzi economici che di realizzazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here