Fiumicino, al via i lavori al ponte 2 giugno

2/1/2017 – Sono partiti ufficialmente questa mattina i lavori al ponte 2 Giugno di Fiumicino. Presenti all’inaugurazione del cantiere che resterà aperto per i prossimi 45 giorni, tra gli altri, il sindaco di Fiumicino Esterino Montino, la vicesindaco Anna Maria Anselmi, l’assessore ai Trasporti Arcangela Galluzzo e l’assessore all’Ambiente Roberto Cini. Se nelle prime ore della mattina non si sono registrati grandi rallentamenti alla circolazione stradale, è intorno all’ora di pranzo che si sono segnalati i primi ingorghi in particolare all’altezza dello svincolo tra il ponte di via dell’aeroporto e via della Scafa. Durante la chiusura che consentirà la sostituzione del vecchio ponte con un nuovo impalcato più ampio e che consentirà un migliore accesso ai disabili, la Fossa Traianea sarà attraversabile soltanto con la passerella pedonale. Il Comune di Fiumicino ha predisposto un progetto di adeguamento del sistema di trasporto pubblico locale a Isola Sacra e Fiumicino che prevede largo Borsellino con l’adiacente via Volga come grande parcheggio di scambio collegato con la circolare Isola Sacra 4. A disposizione dei cittadini 4 navette gratuite, più una di AdR per il personale aeroportuale. Le due nuove linee comunali partiranno ogni 20 minuti dalle 5.40 della mattina fino alle 23 circa e percorreranno Isola Sacra da una parte e Fiumicino dall’altra fino all’aeroporto con due diversi itinerari che prevedono ognuno la fermata alla fine della passerella pedonale lato Isola Sacra per la circolare 4 e lato Fiumicino per quella Fiumicino aeroporto. Per quanto riguarda le eventuali emergenze è stata istituita una nuova e seconda piazzola di elisoccorso 118 nella zona vecchio mercato del pesce. Anche presso la sede di via degli Orti infine la Asl effettuerà i prelievi per i cittadini residenti nella zona, per tutto il periodo di chiusura del ponte. «Per circa cinquanta giorni, sarà interdetto il passaggio, – ha spiegato il sindaco Montino – non si potrà passare né a piedi né con le macchine, ma la polizia locale sarà presente sul posto per orientare il traffico. Si comincerà togliendo l’asfalto dall’impalcato e poi togliendo il massetto di cemento. Quindi si passerà allo smontaggio della parte di acciaio per poi montare il nuovo ponte. Dopo l’operazione di posizionamento, il nuovo ponte aprirà per il passaggio delle macchine ma non potrà essere alzato. Rimarrà fermo sulla propria sede per altri quaranta giorni per la fase di montaggio delle attrezzature e dei macchinari e per il collaudo statico e dinamico, così da verificare che tutto funzioni. Disagi ci saranno, così come le lamentele, ma gli interventi non erano più rinviabili”.

img_5338

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here