Commissariamento, pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale le motivazioni della proroga

31/1/2017 – Rischio di interferenze della criminalità organizzata. Azione di recupero dell’amministrazione non ancora terminata. Tutela della comunità locale con un ulteriore intervento dello Stato, che assicuri il ripristino dei principi democratici e di legalità e restituisca efficienza e trasparenza all’azione amministrativa dell’ente. Queste le motivazione che hanno portato alla proroga del Commissariamento del Municipio X, il cui decreto è stato pubblicato oggi sulla Gazzetta Ufficiale. “Risulta necessario che la commissione disponga di un maggior lasso di tempo per completare le attività in corso e per perseguire una maggiore qualità ed efficacia dell’azione amministrativa, essendo ancora concreto il rischio di illecite interferenze della criminalità organizzata. Ritengo pertanto che, sulla base di tali elementi, ricorrano le condizioni per prorogare di ulteriori sei mesi, l’affidamento della gestione del Municipio X di Roma Capitale alla commissione straordinaria, ai sensi dell’art. 143 comma 10 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 – si legge sul documento firmato dal ministro dell’Interno Marco Minniti – L’organo di gestione straordinaria, pur operando in un contesto ambientale, connotato da forti criticità ed illegalità radicate nei diversi settori dell’amministrazione, – si legge ancora nel documento – ha perseguito l’obiettivo del risanamento dell’ente locale e del ripristino della credibilità istituzionale.  Come rilevato dal prefetto di Roma, nella relazione del 2 dicembre 2016 con la quale ha chiesto la proroga della gestione commissariale, l’avviata azione di riorganizzazione e ripristino della legalità, nonostante i positivi risultati conseguiti dalla commissione straordinaria, non può ritenersi conclusa. La situazione generale dell’ente e la necessità di completare gli interventi già avviati sono state oggetto di approfondimento sia in sede di riunione tecnica di coordinamento del 24 novembre 2016, alla quale ha partecipato il procuratore della Repubblica aggiunto presso il Tribunale di Roma, sia in sede di comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, tenutosi il 2 dicembre 2016; nel corso di tali riunioni, è stato espresso parere favorevole al prosieguo della gestione commissariale”. ‎

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here