Civitavecchia, la maggioranza perde un altro pezzo. Si dimette da consigliere Patrizio Carlini

12/1/2017 – Che l’uscita della Riccetti potesse essere una bomba pronta a scoppiare in seno alla maggioranza del Movimento Cinque Stelle era temuto da molti e oggi la bomba è ufficialmente scoppiata. Patrizio Carlini ha formalizzato le sue dimissioni da consigliere comunale. «Le motivazioni che mi hanno spinto a questa decisione – si legge – sono derivate dal fatto che durante la riunione con i referenti del nazionale Bonafede e Fraccaro ci è stato chiarito che chiunque non condivida le indicazioni della “maggioranza all’interno della maggioranza” si mette automaticamente fuori dal Movimento Cinque Stelle ed è quindi suo dovere dimettersi. Ci viene anche spiegato che, allo stato attuale, il simbolo è letteralmente “sopra alla testa del sindaco”. Preso atto di questo e non ritenendomi affatto in accordo con una serie di scelte fatte in questi due anni – ha aggiunto Carlini  -come ad esempio come la gestione di questioni fondamentali da parte degli assessori ai Lavori Pubblici e dell’Ambiente, la vicenda del forno crematorio e constatando infine la presenza di un clima per niente positivo e via via sempre peggiore nelle dinamiche relazionali all’interno della maggioranza, fatto di accuse, false insinuazioni, aggressioni verbali, mancanza di trasparenza e condivisione delle scelte effettuate, ritenendo giusto, doveroso ed anche sano fare un passo indietro».

CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here