Un bacino occupazionale per i lavori aeroportuali di aziende in difficoltà

15/12/2016 – Un bacino per l’occupazione dei lavoratori aeroportuali di aziende in crisi dal quale attingere per tutelare i livelli occupazionali e per garantire professionalità già complete è l’ordine del giorno approvato nell’ultima seduta del consiglio comunale presentato dai consiglieri di Sel Antonio Bonanni e Angelo Petrillo e che pone particolare attenzione sulla vertenza dei lavoratori della Simav. «Una vertenza nata nel 2012 quando Adr aveva ceduto il ramo di azienda ‘manutenzione mezzi ed emergenze’ a questa società. – spiegano Bonanni e Petrillo – Purtroppo si tratta dell’ennesimo caso che mette in difficoltà decine di famiglie del nostro territorio. Torniamo a chiedere l’istituzione di un bacino di lavoratori espulsi dalle varie aziende aeroportuali per poter attingere per eventuali assunzioni da parte di altre aziende operanti nell’ambito aeroportuale. Ma chiediamo anche a Sindaco e Giunta – concludono da Sel – di farsi promotori di un tavolo interistituzionale tra Comune di Fiumicino, Comune di Roma, Regione Lazio e Ministero del Lavoro per risolvere le vertenze occupazionali in atto e per condividere le politiche sul mercato del lavoro aeroportuale”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here