Ostia, minaccia di morte una lucciola in cambio di denaro. In manette un tunisino

7/12/2016 – I Carabinieri della Compagnia di Ostia hanno intensificato i servizi di controllo nelle aree interessate dal fenomeno della prostituzione di strada, per scoraggiare i clienti e reprimere ogni forma di illegalità connessa. Proprio nel corso di uno di questi specifici servizi, i Carabinieri della Stazione di Ostia hanno arrestato un cittadino tunisino, di 44 anni, che aveva appena aggredito una prostituta in via Ugo FerrandiNello specifico, la donna di nazionalità rumena, di 39anni, che “lavora” sulla litoranea, ha chiesto aiuto ai Carabinieri in transito che sono subito riusciti a bloccare l’uomo. La vittima, una volta in caserma, ha trovato il coraggio di denunciare l’aguzzino 44enne che già il giorno prima l’aveva aggredita e minacciata di morte, pretendendo 80 euro in cambio della sua protezione e del permesso di sostare in quel tratto di strada. Per l’uomo si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli e dovrà rispondere di tentata estorsione. Sempre nell’ambito della stessa attività antiprostituzione, i Carabinieri della Stazione di Casalpalocco hanno arrestato una trans argentina di 30 anni che da un controllo alla banca dati è risultata destinataria di un’ordinanza di espulsione dal territorio italiano, emessa dal Prefetto di Roma.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here