Infernetto, ritirata la convenzione all’asilo Farmacap. Da gennaio bambini senza scuola

30/12/2016 – Un 2017 che si preannuncia nel peggiore dei modi per le famiglie dei 22 alunni tra i 4 mesi e i 3 anni dell’asilo nido Farmacap di via Enrico Bossi 16 all’Infernetto. Con la determinazione dirigenziale 2899 del 22 dicembre è stata infatti revocata la convenzione tra asilo e comune di Roma e dal 1 gennaio i piccoli alunni si troveranno senza scuola. «Indovinate chi ha firmato l’atto? L’ex direttore del X Municipio Claudio Saccotelli rinviato a giudizio con l’accusa di turbativa d’asta». A comunicarlo in una nota è Casapound X Municipio. «Il dirigente pubblico è accusato – continua la nota – insieme all’ex presidente del municipio di Ostia del Pd Tassone arrestato per Mafia Capitale, di aver omesso di pubblicare gli avvisi di una gara. È indagato inoltre per abuso d’ufficio in merito alla vicenda chioschi dell’evento Ostia Mon Amour, il discusso lungomare pedonalizzato voluto fortemente da Tassone. La questione dei chioschi, le ingerenze di Saccotelli e Tassone costarono il posto all’ex capo dei vigili Roberto Stefano, che si oppose fino da subito alle irregolarità di questi chioschi che mancavano inoltre di tutti i requisiti igienico sanitari necessari per essere aperti. Oggi è direttore dei servizi educativi e scolastici del Comune di Roma. Chiediamo che la convenzione dell’asilo di via Bossi almeno fino all’estate venga ripristinata affinché i bambini possano continuare – conclude la nota – a frequentare il nido».

SANTORI-FIGLIOMENI (FDI) – “La parabola discendente della Farmacap non ha fine. Chiediamo che il sindaco Raggi si svegli dal suo torpore e prenda provvedimenti per risolvere questa problematica, con l’immediata revoca del suddetto atto, che lede i diritti primari dell’infanzia. Non si può a metà anno educativo prendere decisioni così radicali, che mettono a repentaglio le abitudini di bambini così piccoli creando difficoltà nelle famiglie, causando inoltre disagio per il lavoro delle diverse educatrici che con passione ogni giorno svolgono la propria attività. Chiederemo immediata la convocazione della competente commissione oltre agli altri atti necessari per tutelare l’interesse dei minori, delle famiglie e delle lavoratrici”. Lo dichiarano il consigliere capitolino Francesco Figliomeni e il consigliere regionale Fabrizio Santori, di Fratelli d’Italia.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here