Fermi i lavori alla stazione di Acilia Sud. La rabbia di comitati e cittadini

LA STAZIONE DI ACILIA SUD - FOTO COMITATO METROXROMA

14/12/2016 – Fermi da due settimane i lavori per la realizzazione della nuova stazione della Roma – Lido di Acilia sud – Dragona. A denunciarlo sono il coordinamento dei comitati dell’entroterra del X Municipio e il comitato dei pendolari. «A circa due settimane dall’invio della lettera congiunta con il Comitato Pendolari Roma Lido, nella quale evidenziavamo l’importanza delle suddette opere per il territorio, l’urgenza della loro realizzazione e la necessità di una revisione generale della mobilità nell’area interessate alla nuova infrastruttura della Stazione, nessun riscontro dalle Commissioni Capitoline Urbanistica e Mobilità e dal Municipio, ai quali si chiedeva un sollecito ai Dipartimenti del Comune di Roma affinché venisse realizzato quanto previsto negli accordi programmatici e la convocazione di un tavolo sul tema. Nel frattempo, – spiegano – abbiamo appreso del recente fermo dei lavori per la realizzazione della nuova Stazione Acilia Sud-Dragona da parte della società appaltatrice “Italiana Costruzioni Spa”, a causa dell’inadempienza da parte di ATAC Spa, esecutrice del progetto. Riteniamo inaccettabile che, considerato lo stato avanzato dei lavori, la realizzazione dell’infrastruttura venga compromessa da un blocco dei finanziamenti da parte della Regione Lazio. Ci siamo pertanto rivolti alla Regione Lazio ed all’Atac perchè vengano forniti chiarimenti sul fermo dei lavori della Stazione Acilia Sud Dragona e prese le necessarie misure per la loro immediata ripresa, provvedendo all’adempimento di quanto già dovuto alla Società appaltatrice e garantendo lo stanziamento dei fondi per il completamento dell’opera».

LE REAZIONI

Marco Possanzini per Sinistra Italiana X Municipio – «La ferrovia Roma-Lido è una delle peggiori in Europa e lo sappiamo da anni. Ciò che vorremmo sapere è che fine ha fatto lo stanziamento per la realizzazione del sovrapasso ciclopedonale, attraversamento della Via Ostiense e della Via del Mare, della nascente stazione ferroviaria di Acilia Sud. Senza il collegamento con il popoloso quartiere di Dragona e Dragoncello, la stazione di Acilia Sud rischia di essere un problema e non certo una soluzione per i pendolari. Sarà del tutto inutile, anzi dannosa, quella fermata se non saranno predisposti gli opportuni collegamenti in grado di renderla utile alle persone. Il parcheggio e il ponte ciclopedonale rientrano in un programma di interventi previsti nel programma di recupero urbano Acilia Dragona con progetti ampiamente finanziati e rimodulati con la delibera regionale 769 del 29 Dicembre 2015. Ci risulta che ad oggi il Comune di Roma non ha ancora provveduto a trasmettere tutta la documentazione relativa alla progettazione preliminare. Precisiamo che il ponte ciclopedonale era stato reinserito già nel Bilancio di Roma Capitale approvato nell’Aprile 2016. Sinistra Italiana chiede alla Giunta Raggi e alla Delegata Di Pillo, oltre all’impegno per la realizzazione delle opere accessorie al fine di rendere utile ai cittadini la stazione di Acilia Sud, di sapere che fine hanno fatto i finanziamenti previsti per la realizzazione delle suddette opere. Chiediamo inoltre alla Giunta Raggi di attivarsi presso la Regione Lazio per promuovere il collaudo delle sottostazioni realizzate sulla ferrovia Roma Lido perchè solamente con l’attivazione delle suddette sottostazioni, realizzate e mai collaudate, sarà possibile avere più treni circolanti contemporaneamente lungo la linea. Da settimane chiediamo alla delegata Di Pillo di essere ricevuti per discutere di questi temi e di altre criticità ma non abbiamo ancora ottenuto nessuna risposta e nessuna convocazione. La Di Pillo, remunerata non poco con soldi pubblici per svolgere l’incarico di delegata della Sindaca Raggi, non può scegliere i suoi interlocutori escludendo le forze politiche perchè, qualora non lo sapesse, ha un incarico istituzionale, quindi rappresenta tutti i cittadini, e non una delega interna al suo partito». 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here