Civitavecchia, l’amministrazione passa al software libero

30/12/2016 – La giunta comunale, in linea con il Codice dell’Amministrazione digitale del 2005, ha deliberato di aderire progressivamente durante il triennio 2017-2019 ad un software libero per le postazioni informatiche del comune, al fine di migliorare l’apertura, la trasparenza e la neutralità tecnologica dell’ente. Il Servizio innovazione tecnologica nei mesi scorsi ha avviato un’analisi approfondita per valutare i vantaggi derivanti dall’adozione di un nuovo sistema libero, quali la possibilità di apportare miglioramenti o modifiche, di accedere ai dati in qualunque momento, la libera condivisione e la riutilizzazione del materiale informatico da parte di soggetti terzi senza vincoli, evitando fenomeni di monopolio esclusivo da parte dei fornitori.Tra l’altro questa migrazione consentirà un consistente risparmio annuo di oltre 50.000 euro. L’assessore Gioia Perrone spiega: “E’ volontà dell’Amministrazione promuovere la cultura del pluralismo informatico e la diffusione del software libero quale strumento di trasparenza, efficienza della propria azione amministrativa e viatico di diffusione della cultura della conoscenza e del libero sapere. Pertanto stiamo mettendo a punto una serie di cambiamenti che vanno in questa direzione per fornire un servizio più qualificato all’utenza”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here