Ostia, a bordo di una 500 storica anziano forza un posto di blocco e viene ferito da un colpo di pistola

12/11/2016 – Un posto di blocco forzato e i colpi di pistola contro l’auto fuggitiva. Solo che l’auto era una vecchia 500 e al volante si trovava un anziano che non si è fermato all’alt quasi certamente per una distrazione. È questo l’epilogo di un investimento avvenuto nella prima serata ad Ostia. Poco dopo le 20 un uomo straniero è stato investito mentre attraversava la via del Mare a poca distanza dall’incrocio con via Capitan Consalvo. Come da prassi per consentire l’intervento del 118 e i rilievi di rito la polizia ha chiuso un tratto della via del Mare. Una barriera che però deve essere sfuggita ad un 72enne al volante di una 500 d’epoca azzurra parte che invece di fermarsi ha continuato a viaggiare in direzione di Roma forzando senza volerlo il posto di blocco. Ed è a quel punto che uno degli agenti delle due volanti impegnate nella chiusura della strada ha estratto l’arma in dotazione e l’ha diretta verso l’autovettura esplodendo alcuni colpi nel tentativo di fermarla. In quel momento in strada c’è ancora il personale del 118 impegnato nel soccorso al pedone investito. Almeno un proiettile penetra all’interno dell’abitacolo dell’autovettura storica mandando in frantumi uno dei finestrini. La pioggia di schegge raggiunge l’anziano ferendolo gravemente al volto e alle mani. Trasportato al pronto soccorso del G.B. Grassi l’anziano componente del gruppo “Fiat 500 Ostia Beach” sarebbe stato ricoverato in gravi condizioni. E sono in molti tra i residenti adesso a raccontare di aver sentito i colpi di pistola. “Stavo rientrando in casa – racconta una signora – quando ho sentito il rumore degli spari. Pensavo che si trattasse del rumore di un motore ma poi ho sentito qualcuno urlare e ho capito che erano colpi di pistola”.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here