Il Litorale si risveglia ancora una volta allagato

25/11/2016 – Una storia senza fine che va avanti davanti all’indifferenza di chi dovrebbe intervenire. Davanti a interventi inutili, a cittadini sempre più esasperati e ad una situazione che ormai è sull’orlo di esplodere con violenza. L’ennesima ondata di maltempo che dalla nottata di ieri e per le prime delle ore della mattinata di oggi si è riversata nel X Municipio ha causato ingenti allagamenti pressocchè ovunque presentando una scenario che in alcuni tratti superava anche le situazioni più critiche del passato. Praticamente allagata via dei Pescatori nel tratto che precede l’incrocio con via Mar dei Coralli. Qui l’acqua è arrivata a lambire il marciapiede costringendo gli automobilisti a viaggiare a passo d’uomo. Meglio non è andato a chi si trovava a svoltare per entrare ad Ostia con la strada completamente sott’acqua fino a viale dei Promontori. Sommerse anche molte delle vie private che costeggiano l’arteria complici i tombini ostruiti dalle foglie provenienti dalla strada principale. Allagamenti anche alla scuola Garrone e alla Mar dei Caraibi. La dirigente di quest’ultima ha invitato le famiglie a non portare i figli a causa degli allagamenti all’interno del plesso Stella Polare e la sede Caraibi. Numerosi gli interventi effettuati poi dai vigili del fuoco e dagli uomini della protezione civile. Intenso lavoro anche per la polizia locale del X gruppo.

Meglio non è andato nell’entroterra con allagamenti pressocchè ovunque. Ad Ostia Antica nel corso della nottata a fare paura è stato il collettore primario e i suoi affluenti dove l’acqua ha raggiunto i ponticelli ostruiti anche dal fogliame e dalla spazzatura presente nei canali. Drammatica la situazione a Dragoncello dove praticamente tutte le strade principali sono state sommerse dall’acqua con le autovetture bloccate e soccorse da alcuni operai dell’Ama. Inevitabili risentimenti anche sulla via Cristoforo Colombo, dove le pattuglie del GPIT, in servizio dalle 6 e posizionate sugli incroci di via di Acilia, via Malafede e via Pindaro, sono riuscite sotto la pioggia battente ad “anticipare” la formazione delle inevitabili code, rendendo “normale” una giornata che, date le circostanze, avrebbe potuto essere ben peggiore. In tarda mattinata anche il semaforo di via di Villa Di Plinio, ad Ostia, ha smesso di funzionare, obbligando gli agenti a regolare l’incrocio “a mano” fino all’arrivo dei tecnici.
Spesso operando sotto la pioggia, gli agenti sono intervenuti in altre aree e su diversi incidenti, che hanno in alcuni casi provocato gravi ripercussioni al traffico: in particolare, al 15° Km. della via Pontina in direzione Roma ben 8 veicoli sono stati coinvolti in una carambola, a Castel di Decima, generando lunghe code; altri due incidenti gravi (uno di questi con due autobus coinvolti) sono avvenuti sul viadotto della Magliana, bloccando il traffico in direzione Fiumicino fino alle 15 con molti viaggiatori che hanno tentato di raggiungere l’aeroporto Leonardo Da Vinci a piedi: per questi due eventi tutto il quadrante sud è stato oggi caratterizzato da intenso traffico, con tutti gli agenti del gruppo Eur che hanno operato per tutta la mattinata. 

Via della gente salinatoria e via Monte Solarolo a Fiumicino sono solo alcune delle vie dove i residenti hanno dovuto fare i conti con l’impossibilità di raggiungere le autovetture parcheggiate o di percorrere i marciapiedi per il rischio di finire travolti dalle ondate d’acqua. Disagi anche a Maccarese dove a causa della pioggia i canali di bonifica hanno finito con il tracimare nei pressi di via Campo Salino. A Focene invece ad essere allagata è stata la zona di “Mare Nostrum”, quella che confina con Fregene, dove le fogne incapaci di assorbire la grande quantità di acqua hanno finito con “l’esplodere” causando gli allagamenti. Una situazione che ha portato ad intervenire i consiglieri comunali Mauro Gonnelli, Federica Poggio e William De Vecchis. “Via Valderoa, via Trincea delle Frasche, via Foscolo Montini e decine di strade limitrofe: ormai basta una notte di pioggia nemmeno troppo intensa per mandare in tilt mezza Fiumicino. Qui non si tratta tanto di potenziare le linee meteoriche, che comunque andrebbero riviste, ma quantomeno mettere in campo interventi di manutenzione ordinaria che regolarmente vengono annunciati e mai realizzati. Altrimenti – spiegano i consiglieri – non si spiegherebbero tutti questi disagi. Anche oggi decine e decine di case ed esercizi commerciali sono allagati”.

A Campo Ascolano a Torvaianica chiuso per allagamento il tratto di strada antistante il benzinaio della Q8. Decine i centimetri di acqua che si sono accumulati rendendo impossibile il passaggio delle autovetture.

https://youtu.be/XrAOrarYlRI

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here